Udine, accoltella ed uccide la moglie al culmine di una lite: arrestato un 65enne

Un uomo di 65 anni è stato arrestato dai carabinieri, dopo aver accoltellato la moglie, morta in ospedale alcune ore dopo, al culmine di un diverbio.

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)

Dramma in provincia di Udine, dove un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie sferrandole una coltellata al culmine di una lite. È accaduto ad Aquileia, nel tardo pomeriggio di ieri, in un appartamento sito in corso Antonio Gramsci. Secondo una prima ricostruzione, la coppia avrebbe avuto una discussione, al culmine della quale, il 65enne avrebbe afferrato un coltello da caccia ed avrebbe colpito la moglie, di 66 anni, al collo. La donna sarebbe poi uscita dall’abitazione tentando di chiedere aiuto, ma si sarebbe accasciata al suolo. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno avviato le manovre di rianimazione ed hanno trasportato la donna in ospedale, dove è deceduta poche ore più tardi. Il 65enne è stato arrestato dai carabinieri ed è adesso piantonato in ospedale.

Leggi anche —> Palermo, morto l’ex docente e musicista travolto da una bici elettrica

Udine, accoltella la moglie al culmine di una lite: tragedia familiare nel tardo pomeriggio

carlotta decesso
(Getty Images)

Ennesimo caso di femminicidio nel nostro Paese. La tragedia si è consumata nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 22 settembre, ad Aquileia, comune in provincia di Udine, dove un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie nella loro abitazione. Secondo quanto ricostruito sino ad ora, come riporta la redazione locale di Udine Today, la coppia stava litigando, per motivi ancora sconosciuti, ed al culmine della discussione il 65enne avrebbe impugnato un coltello da caccia ferendo al collo la consorte, una donna di 66 anni. A quel punto la 66enne sarebbe uscita dall’abitazione, forse nel tentativo di chiedere aiuto, ma si è accasciata a terra priva di sensi.

Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 che hanno avviato le manovre per rianimare la donna, poi trasportata d’urgenza presso l’ospedale di Udine, dove è arrivata in condizioni critiche. Purtroppo, nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, la 66enne è deceduta qualche ora dopo l’arrivo al nosocomio per via delle ferite.

Intervenuti presso l’abitazione, in corso Antonio Gramsci, come riporta Udine Today, anche i carabinieri della Compagnia di Palmanova che hanno arrestato l’uomo, ora piantonato in ospedale. I militari dell’Arma stanno indagando sulla terribile vicenda per chiarire l’esatta dinamica dei fatti e risalire alle motivazioni che abbiano spinto l’uomo ad aggredire la consorte. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Udine.

Leggi anche —> Pacco bomba a Confindustria, preso di mira uno dei presidenti

Carabinieri
(Getty Images)

Alcuni vicini, come riporta Udine Today, avrebbero raccontato di un malessere del 65enne, manifestato da alcuni mesi, circostanza che non ha ancora trovato elementi di riscontro.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.