Cibi vietati ai cani: quali sono pericolosi per la salute dell’animale

Alcuni alimenti possono risultare pericolosi per i nostri cani, provocare reazioni gravi nell’organismo, che a volte possono portare anche alla morte

Alimenti vietati ai cani (foto dal web)
Alimenti vietati ai cani (foto dal web)

Spesso viene sottovalutato il problema di una possibile intossicazione alimentare e alla richiesta del cane, si tende ad accontentarlo con un bocconcino seppur misero, di alimenti che riteniamo non possano fargli nulla.

Avere un cane in casa è come avere un bambino piccolo che va seguito e accudito. Mai lasciare cibi di nessun genere alla portata del proprio animale, che siano contenuti nella busta dell’immondizia oppure sopra il ripiano della cucina, perché la tentazione di fido potrebbe portarlo a mangiare qualsiasi cosa. Queste disattenzioni possono essere fatali per il cane.

Esistono numerosi alimenti che sono sempre pericolosi per un cane, indipendentemente dalla dose, perché hanno effetti a breve termine che potrebbero anche causare un’emergenza.

Uva (e uva sultanina) – Si tratta di cibo che fa male ai cani, andando a causare dolori addominali, se ingerita in grandi quantità anche a insufficienza renale che può portare alla morte dell’animale.

LEGGI ANCHE -> Acidità di stomaco: quali cibi la causano e come prevenirla

Cioccolato e cacao – Questi alimenti contengono la teobromina, un alcaloide che può risultare tossico per il cane. Un cane di piccola taglia può risultare intossicato anche solo con 50 grammi di cacao. Provocano convulsioni, attacchi cardiaci ed emorragie interne potenzialmente fatali.

Cipolle, aglio, cavoli – Possono causare vomito, diarrea e urine di colore scuro, e questo anche a distanza di qualche giorno dopo l’assunzione. Da evitare assolutamente anche gli omogeneizzati per bambini, dove è spesso presente la polvere di cipolla come aromatizzante.

Noci, sale, lievito. La lista degli alimenti vietati ai cani continua

Alimenti vietati ai cani (foto dal web)
Alimenti vietati ai cani (foto dal web)

Noci e nocciole – Anche a basse dosi, ovvero 4-5 noci per un cane di 10 kg, possono essere molto tossiche, causando debolezza, depressione, vomito, tremori, febbre, dolori addominali, pallore delle mucose e problemi neurologici.

Sale – Sono cibi dannosi per i cani quelli troppo salati, e possono portare ad attacchi epilettici anche molto gravi. Per questo è sempre da evitare di dare insaccati ai cani, come mortadella, salsicce, prodotti salati ed essiccati, prosciutto crudo.

LEGGI ANCHE -> Glicemia alta, tre alimenti da consumare con moderazione

Lievito – Il lievito è un cibo assolutamente vietato ai cani poiché causa la produzione di gas nell’apparato digerente con possibile rottura dello stomaco o dell’intestino. Inoltre c’è il rischio che rilasci etanolo in quantità sufficiente a causare avvelenamento da alcool. I cani non possiedono gli enzimi necessari a metabolizzare l’alcool, che può portare a vomito, diarrea, perdita della capacità motoria, scompensi del sistema nervoso centrale, tremori, difficoltà respiratorie, squilibri metabolici e coma.

Dolci e caramelle zuccherate – Lo xilitolo contenuto in molti di questi prodotti provoca, anche a distanza di diverso tempo dalla sua ingestione, abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue, depressione del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi.

Alimenti vietati ai cani (foto dal web)
Alimenti vietati ai cani (foto dal web)

Pesce crudo – Il problema del pesce crudo sono i parassiti (come l’Anisakis): si tratta di un verme, vivo nel pesce crudo, che resiste alla digestione e può arrivare vitale nell’intestino.

Avocado – Le foglie, il frutto ed i semi dell’avocado hanno un principio tossico chiamato persin. In particolare la varietà guatemalteca che siamo abituati a trovare in Europa ne presenta concentrazioni particolarmente elevate.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.