Allerta alimentare. Bloccata la vendita di un prodotto per rischio salmonella

Allerta alimentare. Il Ministero della Salute blocca la vendita di un prodotto a base di carne di pollo per rischio diffusione salmonella

richiamo alimentare Listeria
Prodotto sottoposto a richiamo alimentare per Listeria Foto dal web

Diramato dal RASFF (Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi) nuovamente un’allerta riguardo il blocco alla vendita di un prodotto che stava per essere messo in commercio nei nostri supermercati.

A seguito di controlli di prassi, lotti di carne surgelata di pollo sono risultati contaminati dal batterio della Salmonella Enterica.

Il Ministero della Salute è intervenuto immediatamente per scongiurare gravi rischi per i consumatori.

I super chiuderanno prima ma è una buona idea?
Supermercato (foto Pixabay)

Da quanto si apprende, il RASFF ha agito tempestivamente. Il rischio contaminazione è stato definito non grave poiché il prodotto in questione è stato individuato precocemente e non ha raggiunto i consueti punti vendita. In conseguenza di ciò, non sono stati diramati dati significativi sulla marca.

Tutto quello che si è venuto a sapere è che si tratta di carne surgelata di pollo proveniente dalla Romania e che avrebbe dovuto essere, in un secondo momento, commercializzata in Italia ed in Olanda.

Leggi anche >>> ALLARME SALMONELLA, DISPOSTO L’IMMEDIATO RITIRO DAI SUPERMERCATI

Allerta alimentare. Attenzione a questo prodotto

salmone affumicato (foto dal web)
salmone affumicato (foto dal web)

Notizia di pochi giorni fa riguarda il ritiro dagli scaffali e dai frigo dei nostri supermercati del “Salmone Selvaggio Sockeye affumicato” nella confezione da 100 g della società danese Polar Salmon Hjerting Laks per rischio contaminazione batterica.

La Salmonella enterica spesso infetta bovini e pollame che sono portatori di tale infezione nociva anche per gli uomini. I sintomi principali sono febbre, nausea, vomito, dolori addominali e diarrea.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter