L’inquietante leggenda delle rockstar legate da un destino comune

C’è un filo rosso che lega alcune rockstar: si chiama “Club 27” ed è una leggenda che affascina ed inquieta da anni il mondo del rock.

Club 27 rockstar morte stessa età leggenda
Club 27 (foto dal web)

Si chiamata Club 27 e per molti è solo una leggenda o forse una sfortunata coincidenza. Quale che sia la verità, questo strano scherzo del destino fa parlare da anni gli amanti del rock. Si tratta di un filo rosso, che, secondo gli affezionati della teoria, legherebbe alcune delle più grandi rockstar di sempre. Ventuno artisti, morti tutti alla tragica età di 27 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Jimi Hendrix, la rara chitarra venduta a un prezzo da capogiro

Club 27, le rockstar legate da un tragico destino comune

Club 27 inquietante leggenda
Jimi Hendrix (foto dal web)

Il termine divenne di dominio pubblico nel 1994 dopo la misteriosa morte di Kurt Cobain. Al tempo alcuni collegarono la sua tragica scomparsa a quella di altri artisti del calibro di Jimi Hendrix e Jim Morrison. Già negli anni ’70 la loro scomparsa aveva destato scalpore perché avvenuta a stretto giro e alla stessa identica età: 27 anni. Sulla stessa lunghezza d’onda anche le morti di Janis Joplin e Brian Jones, avvenute in quegli stessi anni. La leggenda prese sempre più piede, cominciando ad includere anche musicisti ed attori epoche precedenti, morti tutta alla stessa prematura età.

Amy Winehouse inquietante leggenda club 27
Amy Winehouse (foto dal web)

Di recente il nome del Club 27 è tornato sulla bocca di tutti a seguito della tragica scomparsa di Amy Whinehouse, morta di overdose nel 2011. Come Kurt Cobain e Jimi Hendrix, anche la cantante inglese era logorata da una vita trascorsa “in vetrina”.

Altro fatto curioso, è che tutti i cantanti appartenenti a questo non voluto “club” sono morti in modo tragico, per alcool o droga, suicidio o addirittura avvelenamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lucio Battisti, il vero significato dietro una delle sue canzoni più celebri

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter