Covid-19, morto dopo 7 mesi di cure: il calvario del paziente 1 di Lucca

Dopo poco meno di 7 mesi è morto il paziente 1 di Lucca: aveva 61 anni e, dopo aver contratto il Covid a marzo, non si è mai ripreso.

Coronavirus
(Getty Images)

La tensione in Italia torna a crescere. Nonostante il Bel Paese, quanto a contagi da Covid-19, sia tra gli Stati del Vecchio Continente quello che presenta il quadro epidemiologico maggiormente sotto controllo. Con la riapertura delle scuole e l’avvento del freddo, infatti, in molti temono una recrudescenza del virus. In questo momento, però, le Istituzioni predicano la calma ed invitano gli italiani a porre in essere tutte le misure di prevenzione. Solo così potrà scongiurarsi la tanto temuta seconda ondata.

Eppure, purtroppo, c’è ancora chi paga lo scotto della prima emergenza. Chi ancora cade sotto i colpi del virus entrato in Italia nei primi mesi del 2020. Il riferimento va al paziente 1 di Lucca, morto a poco meno di sette mesi di distanza dalla contrazione del virus.

Leggi anche —> Covid Sardegna, Comune decide lockdown | Il Provvedimento straordinario

Lucca, morto causa Covid-19 il paziente 1 dopo sette mesi di cure

Coronavirus
(Getty Images)

Si è spento nella giornata di giovedì, a distanza di quasi 7 mesi di cure in ospedale, il paziente 1 di Lucca. Aveva 61 anni ed il virus lo aveva contratto nel mese di marzo. Il suo percorso clinico, riporta La Repubblica, sarebbe stato un vero e proprio calvario.

La vittima, residente in una frazione di Capannori, in provincia di Lucca, per lavoro spesso si recava in Nord Italia. Sarebbe risultato positivo il 1° di marzo e dal giorno 5 dello stesso mese sarebbe stato ricoverato in ospedale. Più precisamente sarebbe stato trasportato in terapia intensiva, reparto in cui sarebbe rimasto sino al 24 aprile. Il 61enne, all’esito delle cure, sarebbe poi risultato negativo.

Tuttavia il percorso terapeutico avrebbe avuto su di lui, riporta La Repubblica, riverberi significativi in senso negativo. A causa di una tracheotomia e sopravvenute complicazioni il suo corpo sarebbe stato eccessivamente provato. Un calvario che lo ha condotto, quindi, alla morte avvenuta presso l’Ospedale Cisanello di Pisa dove aveva subito una nuova operazione resasi necessaria sempre a causa dei danni arrecatigli dal Covid.

Leggi anche —> Coronavirus, il bollettino del 26 settembre: i dati dell’epidemia

Aggiornamento Coronavirus: Oggi ci ha lasciati Marco Bonini di Lammari, il primo contagiato Covid del nostro territorio….

Gepostet von Luca Menesini am Donnerstag, 24. September 2020

Appresa la notizia della scomparsa dell’uomo, il sindaco di Capannori, Luca Menesini ha espresso parole di commiato. Affidandosi ad un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, il primo cittadino ha scritto: “Ci ha lasciati Marco, contagiato dal Covid-19  lo scorso 1 marzo, e che da allora ad oggi ha lottato per superare prima il virus e poi le sue conseguenze. Dopo sei mesi di lotta, ha smesso di combattere“.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.