Eroe si tuffa in mare per salvare un ragazzo. Il doloroso epilogo

Eroe si tuffa in mare per salvare un ragazzo. Un sottoufficiale della Capitaneria di Porto del comune di Milazzo, dato ieri per disperso, è stato trovato privo di vita

mare alessandria
mare (pixabay)

Il corpo di Aurelio Visalli, 40 anni, sottoufficiale della Capitaneria di Porto del comune di Milazzo, è stato ritrovato stamattina intorno alle ore 8 nella zona di mare antistante la baia del Tono.

L’uomo si era gettato ieri nel mare sul litorale di Ponente per trarre in salvo un ragazzo di quindici anni in grave difficoltà, ma non è più riuscito a tornare a riva. Aurelio Visalli era residente a Venetico, stesso paese di Viviana Parisi e il piccolo Gioele. Grave ulteriore perdita per il comune in provincia di Messina.

Nelle ricerche sono stati impegnati i sommozzatori e un elicottero per perlustrare l’intera area dall’alto.

A ritrovare il corpo è stato l’equipaggio della motovedetta della Capitaneria di porto sulla quale proprio il sottufficiale aveva precedentemente prestato servizio. Si trova adesso presso l’obitorio dell’ospedale di Milazzo.

Leggi anche —> Covid Sardegna, Comune decide lockdown | Il Provvedimento straordinario

Una visita del ministro Luigi Di Maio era prevista proprio oggi nel comune del litorale tirrenico siciliano. La senatrice Barbara Floridia del Movimento 5 Stelle ne annuncia l’annullamento: “Abbiamo ritenuto doveroso, per rispetto di Aurelio e della sua famiglia, sospendere la visita del ministro Luigi Di Maio che era prevista per oggi a Milazzo”.

Il ragazzo di quindici anni è riuscito a trarsi in salvo dal mare in tempesta. Aurelio Visalli era sposato e aveva due figli.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.