Stop inaspettato al superbonus 110%

Il superbonus 110% subisce uno stop inaspettato: slittano i decreti attuativi del Ministero dello Sviluppo Economico che si credevano a un passo dalla pubblicazione in Gazzetta.

Stop inaspettato al superbonus 110%
Interni (foto Pixabay)

In agosto sembrava che l’iter di attuazione del superbonus 110% fosse quasi concluso.

Al contrario, però, a sorpresa, pare che ci sia un inatteso stop per le norme di attuazione del bonus.

I decreti Mise in materia di asseverazioni e requisiti tecnici saranno pubblicati più in là, difficile compiere una previsione a questo punto sulla reale tempistica.

I rumors riportati dai principali quotidiani in materie economico-giuridiche, come Il Sole 24 Ore ad esempio, indicano un termine due settimane.

Questo cambio di programma è dovuto osservazioni della Corte dei conti.

Inoltre, si aggiunga che la sede romana del ministero è stata evacuata causa Covid.

Potrebbe interessarti anche —> Superbonus 110%: anche Poste Italiane Spa attiva nella cessione del credito

Perchè i decreti attuativi del Mise sul Superbonus 110% hanno subito un stop

Stop inaspettato al superbonus 110%
Artigiani (foto Pixabay)

Le osservazioni o correzioni della Corte dei Conti non riguardano tanto il merito dei decreti quanto la loro forma.

C’è una richiesta di rivedere la forma dei testi di modo che siano più agevolmente applicabili.

Tra le problematiche c’è ad esempio il coordinamento dei decreti con le guide, le risposte e in generale tutto quanto emanato dall’Agenzia delle Entrate.

Leggi anche —> Condominio e superbonus 110%, tutti gli step necessari

Stop inaspettato al superbonus 110%
Vecchia casa nel verde (foto Pixabay)

E’ necessario precisare che, in base a quanto si legge su Il Sole 24 ore, le fonti del ministero dello Sviluppo economico hanno così smentito: «In merito all’articolo pubblicato dal Sole 24 Ore dal titolo “Superbonus stop ai decreti Mise” si smentisce totalmente il fatto enunciato. I decreti sono stati registrati dalla Corte dei Conti e sono in via di pubblicazione in Gazzetta ufficiale».

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.