Sondaggi politici, Lega primo partito: si registra un importante sorpasso

Dopo la tornata elettorale svoltasi in sette regioni due settimane fa, si susseguono i sondaggi politici per capire quali siano le intenzioni di voto a livello nazionale degli italiani.

Senato sondaggi politici
Il Senato italiano (Getty Images)

Stilati la scorsa settimana da Lab2101 per Affaritaliani.it, gli ultimi sondaggi politici parlano di un rafforzamento di posizione della Lega e di un consolidamento del Partito Democratico. Di converso, a registrare un dato negativo sono il Movimento 5 Stelle, superato da Fratelli d’Italia, e Forza Italia.

Leggi anche —> Sondaggio politico: la situazione di Lega, Pd e M5S

Sondaggi poltici, Lega al vertice: flop del Movimento 5 Stelle

Matteo Salvini
(Getty Images)

Gli italiani, secondo un sondaggio condotto l’ultima settimana di settembre da Roberto Baldassari di Lab2101 per Affaritaliani.it, non avrebbero stravolto le proprie intenzioni di voto. Dall’analisi del campione, composto da 1000 soggetti, è emerso che la Lega non avrebbe perso il suo primato, registrando addirittura un aumento attestandosi al 26,4% di gradimento. Quanto al Partito Democratico, i dati parlano di un assestamento che lo porta al 23,3%.

Il vero dato sorprendente è quello che riguarda il Movimento 5 Stelle, il quale continua a perdere terreno. I pentastellati, infatti, sarebbero destinatari solo del 14,9% delle preferenze. Un calo che ha favorito il sorpasso a Fratelli d’Italia: il partito di Giorgia Meloni sale, infatti, al 15,6%.

Male anche Forza Italia che subisce una diminuzione di fiducia: solo il 6,2% di preferenze per Silvio Berlusconi. Non va meglio a Matteo Renzi che viene avvicinato pericolosamente da Azione. Italia Viva, infatti, stacca il neo gruppo di Calenda di solo 0,1: i due partiti si attestano rispettivamente al 3,1% ed al 3,0%.

Buone notizie invece per Liberi e Uguali che sale al 2,7%.+Europa ed Europa Verde continuano a detenere un gradimento risicato; 1,7% ed 1,4%.

Elezioni Regionali, campanelli d’allarme

Di certo le elezioni a livello regionale hanno rappresentato un campanello d’allarme per il Movimento 5 Stelle il quale ha registrato una netta sfiducia da parte degli italiani chiamati al voto. Un quadro che si riflette nel generale stando al sondaggio di Lab2101 che ha visto i pentastellati i più in calo di tutti.

Quanto a Lega e Pd, invece, le elezioni regionali non hanno stravolto il loro attuale equilibrio. Nonostante, infatti, la “conquista” delle Marche, di certo il Carroccio non può sottacere che alla vittoria abbia contribuito anche l’alleanza con Fratelli d’Italia. Lo stesso vale per Zingaretti, Puglia e Toscana compensano le perdite. Per questo è possibile parlare di una (precaria) parità.

Leggi anche —> Sondaggio Politico, assalto al vertice: un partito si avvicina alla Lega

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti (Getty Images)

Ovviamente, e questo è giusto precisarlo, si parla di sondaggi. Le rilevazioni, infatti, sono frutto di opinioni che all’interno di una cabina elettorale potrebbero radicalmente mutare.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.