Processo Salvini: le parole dell’ex senatrice Angela Maraventano

Le parole di Angela Maraventano, ex senatrice leghista, durante la manifestazione a favore di Matteo Salvini: “La nostra mafia non ci difende più”

Matteo Salvini
Matteo Salvini (foto da Getty Images)

Durante la manifestazione allestita a Catania a favore di Matteo Salvini, nel contesto dell’udienza preliminare che lo vede coinvolto nel caso Gregoretti, l’ex senatrice Angela Maraventano fa delle affermazioni che non passano inosservate: “La nostra mafia non ha più quel coraggio che aveva prima“. Alla manifestazione riceve i pochi applausi dei presenti, dato il ridotto numero di persone che vi hanno partecipato: neanche il segretario della Lega si è presentato.

LEGGI ANCHE> Lastra di marmo cade su avvocato di Salvini, è dramma

Manifestazione Catania: le dichiarazioni della leghista Maraventano

Angela Maraventano
Angela Maraventano (foto da Getty Images)

L’ex senatrice Maraventano, vissuta a Lampedusa, è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio dalla Procura di Agrigento per un evento accaduto lo scorso 30 agosto: la leghista aveva infatti organizzato una manifestazione non autorizzata contro lo sbarco di 369 migranti. “I tunisini non vengono a lavorare, vengono a violentare il nostro paese“: queste le dichiarazioni che hanno fatto il giro del web e che vengono pesantemente criticate.

Durante l’evento di ieri a Catania, la leghista si è espressa anche in merito al discorso “mafia”, affermando quanto segue: “La nostra mafia non esiste più, la stiamo completamente eliminando e nessuno ha più il coraggio di difendere il territorio“. Alla manifestazione, tuttavia, hanno presenziato pochissime persone, e non tutte sono state concordi con l’ex senatrice.

Giulio Cavalli ed il commento alla Maraventano

Le parole di Angela Maraventano hanno suscitato non poche reazioni. Oltre allo sdegno di Pietro Grasso, ex presidente del Senato ed ex procuratore di Palermo, è comparso anche il tweet dell’attore Giulio Cavalli. Quest’ultimo ha commentato con indignazione le affermazioni dell’ex senatrice, postando quanto segue: “Basterebbe ripassare la storia per accorgersi chi erano quelli che parlavano di “mafia buona”. Da brividi“.

La Maraventano si è anche espressa in merito ai membri del Governo, definendoli “trafficanti di carne umana che vogliono reclutare anche chi non scappa dalla guerra, senza un motivo preciso“.

LEGGI ANCHE> Caso Gregoretti, Matteo Salvini a Catania: Non ho fatto da solo

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.