Igiene in cucina. I taglieri di legno sono sicuri?

I taglieri di legno sono sicuri? Come pulirli? Alcuni semplici consigli su come evitare la trasmissione di batteri nelle nostre cucine

Tagliere di legno (foto dal web)
Tagliere di legno (foto dal web)

I taglieri di legno sono tra gli utensili più usati in cucina e molto spesso sono usati anche nelle trattorie per servire gustosi antipasti di carne e formaggio. Bisogna però sapere che per una corretta igiene, i taglieri richiedono una cura particolare per prevenire la crescita batterica come l’Escherichia coli, la Salmonella e la Klebsiella.

LEGGI ANCHE –> Glicemia alta, tre alimenti da consumare con moderazione

Dopo l’utilizzo i taglieri vanno sanificati nel modo corretto dal momento che il legno, essendo un materiale poroso assorbe i liquidi e odori diventando una superficie ottimale per la proliferazione dei germi, nonché puzzare in modo sgradevole.

Esistono pareri assai discordanti circa l’utilizzo del legno come materiale destinato al contatto alimentare, l’importante è che vengano adottate precauzioni igieniche precise come il risciacquo accurato dopo l’uso, la rimozione dei detriti di cibo, il lavaggio con acqua calda e detersivo e un’asciugatura accurata.

Alcuni consigli per pulire i taglieri di legno a casa

Tagliere di legno (foto dal web)
Tagliere di legno (foto dal web)

Per la pulizia ordinaria potete lasciare il tagliere di legno in ammollo per alcuni minuti in acqua calda ed una piccola quantità di detersivo neutro (tipo Marsiglia), poi con una spugnetta strofinare delicatamente per togliere lo sporco depositato sulla superficie e risciacquare con acqua calda, asciugare bene con un panno di cotone o della carta scottex.

LEGGI ANCHE -> Acidità di stomaco: quali cibi la causano e come prevenirla

Invece si consiglia una volta due settimane di svolgere una pulizia più accurata, cospargendo la superficie del tagliere di legno con una miscela a base di sale fino e succo di limone per effettuare una sorta di esfoliazione superficiale, risciacquare con cura e asciugare. Va bene anche utilizzare aceto bianco oppure del bicarbonato.

Tagliere di legno (foto dal web)
Tagliere di legno (foto dal web)

Si consiglia comunque l’uso dei taglieri di plastica dove possibile in quanto sono più facili da lavare, anche in lavastoviglie, oppure servirsi di un tagliere per ogni tipo di alimento (carne, pesce, verdure).

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter