Donna dovrà risarcire l’ex marito: per 20 anni gli ha nascosto la verità

Una donna, per ordine del Tribunale di Perugia, dovrà versare al marito 150mila euro di risarcimento: per 20 anni l’uomo ha cresciuto, inconsapevolmente, figli non suoi.

Tribunale martina rossi
(Getty Images)

Una verità shoccante quella che ha investito come un treno un uomo di Perugia. Nell’ambito del procedimento di separazione dalla moglie ha, infatti, scoperto che per 20 anni avrebbe cresciuto figli non suoi. Il Tribunale ha condannato la donna al pagamento di 150mila euro a titolo di risarcimento.

Leggi anche —> Ritrova l’auto dopo una settimana grazie all’aiuto del web

Perugia, maxi risarcimento: uomo per 20 anni cresce figli non suoi

nozze coronavirus
(foto dal web)

Dovrà risarcire il marito, la donna che per 20 anni gli avrebbe nascosto la vera paternità di quelli che l’uomo credeva essere i suoi figli. Una notizia sconvolgente emersa all’esito di un esame del Dna sulla prole, effettuato nel corso del procedimento di separazione. La menzogna, durata due decenni, ha condotto il Tribunale di Perugia a disporre un ristoro del danno morale patito pari a 150mila euro.

L’avvocato dell’uomo, un imprenditore umbro, ha dichiarato all’Ansa che con la pronuncia del giudice, al suo assistito è stato riconosciuto un danno endo-famigliare, che si collega al comportamento illegittimo della ex moglie la quale gli ha fatto credere ad un’immane bugia.

Leggi anche —> Scopre il tradimento della moglie grazie al racconto della figlioletta

L’amore e le bugie

La storia tra i due era iniziata sul finire degli anni’80, quando la coppia decise di sposarsi ed andare a vivere insieme perché la donna risultò essere in dolce attesa. Nacque così, riporta Fanpage, il loro primo figlio. Qualche anno più tardi, esattamente tre anni dopo, venne alla luce la secondogenita. L’uomo sarebbe sempre stato ignaro del fatto che la moglie potesse avere una relazione extraconiugale. Sospetto che si sarebbe concretato solo nel 2006. Da qui l’idea di eseguire il test di paternità che avrebbe dato l’esito ormai noto.

Una notizia sconvolgente che ha arrecato non poco sgomento interiore nell’uomo il quale avrebbe realizzato che per 20 anni avrebbe mantenuto dei figli che non erano suoi.

Leggi anche —-> Tradisce il marito in diretta nazionale, lui reagisce così

Amanda sorvegliante
(foto dal web)

La donna dovrà, dunque, versare al marito una somma pari a 150mila euro a titolo di risarcimento per il danno patito. Questo quanto stabilito nella sentenza di Primo Grado pronunciata dal Tribunale civile di Perugia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.