Turismo sostenibile | Al Giro d’Italia Ue e Enit si fanno green

Il Giro d’Italia partito ieri sarà affiancato da cicloamatori e influencer che promuoveranno il territorio italiano. Bastianelli: “Promuoveremo il territorio tricolore in maniera slow”

Giro d'Italia turismo sostenibile (foto dal web)
Giro d’Italia turismo sostenibile (foto dal web)

La partenza ieri domenica 4 ottobre da Caltanissetta per concludersi domenica 25 a Milano. Quest’anno la Commissione europea rinnova la partnership con il Giro d’Italia edizione 103 per essere protagonista del Giro-E con la maglia europea “Next Generation” e per far scoprire o riscoprire l’Europa sul territorio. Saranno presenti professionisti, amatori e testimonials che potranno pedalare in parallelo alla Corsa Rosa, promuovendo gli interventi ispirati al Green Deal europeo per un futuro sostenibile, equo e inclusivo.

LEGGI ANCHE -> Migliori vini rossi e bianchi italiani 2020: la classifica di 5StarWines

“La bicicletta aiuta la lotta al cambiamento climatico e assicura alle generazioni future una società più sana e più verde” ha sottolineato Frans Timmermans, vicepresidente esecutivo della Commissione europea.

Presente anche l’Enit, Ente Nazionale Turismo Italiano, che produrrà una serie di contenuti video che daranno visibilità alle località toccate dalla Corsa Rosa. Lungo il percorso saranno roccate varie località turistiche: dal Castello Nelson di Bronte ai laboratori per la crescita digitale di Rimini, dai progetti di ricerca sul COVID-19 fino alle vie ciclabili transfrontaliere del Friuli, solo per citarne alcuni. L’obiettivo è raccontare le eccellenze italiane, promuovere il turismo sostenibile ed esportare la conoscenza anche dei territori meno noti. Il capitano del team Enit è Max Lelli, ex ciclista professionista su strada italiano.

Giovanni Bastianelli, “La bici è un’opportunità straordinaria per il turismo italiano”

Giro d'Italia turismo sostenibile (foto dal web)
Giro d’Italia turismo sostenibile (foto dal web)

Inoltre ogni giorno sarà premiato il miglior giovane con la Maglia europea Next Generation. Va assolutamente ricordato che negli ultimi sette anni l’Italia ha beneficiato di quasi 100 miliardi di euro di fondi europei per progetti dedicati a sviluppo regionale, ambiente, agricoltura, cultura e molto altro ancora.

LEGGI ANCHE -> Macabra scoperta, trovato teschio umano nei boschi del bresciano

La partecipazione dell’ente turistico alla competizione ha un significato particolare: l’Enit che ha compiuto 101 anni ha la stessa età del Giro d’Italia”, afferma il direttore Giovanni Bastianelli. “Un appuntamento che segna la ripartenza della promozione dell’Italia nel mondo e consente di mostrare il territorio italiano in modalità slow”.

Giro d'Italia turismo sostenibile (foto dal web)
Giro d’Italia turismo sostenibile (foto dal web)

La bici è un modo straordinario per scoprire l’Italia. Piace la vacanza attiva, fare movimento anche quando si è in vacanza. E piace soprattutto agli stranieri: il 61% dei cicloturisti che percorrono l’Italia viene dall’estero. La bici è un’opportunità straordinaria per il turismo italiano”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.