Macchia rossa sul tuorlo dell’uovo: ecco cosa significa

Uova (foto Shutterstock)
Uova (foto Shutterstock)

Un po’ di confusione e incertezza c’è anche sul metodo di conservazione delle uova: vanno tenute in frigo oppure in dispensa? L’incertezza regna sovrana e sembra che nessuno riesca a sbrogliare la matassa.

In realtà nessuna delle due alternative è sbagliata. Se le uova sono fresche e prese direttamente dalle galline, si possono tenere a temperatura ambiente.

LEGGI ANCHE -> Pasta liscia, gli italiani si dividono ma gli chef non hanno dubbi

La conservazione in frigo si fa per evitare il rischio della formazione di batteri. Quindi il consiglio pratico è che se non siete certi che le uova siano fresche o che non abbiano subito sbalzi di temperatura, è meglio conservarle in frigo, così da evitare ogni dubbio. Infine altro dilemma riguarda la data di scadenza, perché anche se la data effettiva di consumo non è esattamente quella riportata sul guscio, è sempre meglio non conservare in casa delle uova oltre modo il limite indicato.

Le uova in cucina (foto dal web)
Le uova in cucina (foto dal web)

Un metodo sicuro per vedere se il vostro alimento può essere ancora consumato è quello di immergerlo a crudo in un pentolino alto con dell’acqua fredda. Se l’uovo andrà a fondo, è ancora commestibile, se al contrario galleggerà significa che è inevitabilmente da cestinare nell’umido.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter