Marco Tardelli Myrta Merlino | un amore bellissimo | ‘E sono geloso’

La coppia Marco Tardelli Myrta Merlino funziona e tra loro c’è un amore gigantesco. Lui è al settimo cielo ma ammette di avere qualche difetto.

Marco Tardelli Myrta Merlino
Amore Marco Tardelli Myrta Merlino

L’amore tra Marco Tardelli e Myrta Merlino va avanti a gonfie vele ormai da qualche anno. L’ex centrocampista di Juventus ed Inter, protagonista della vittoria dell’Italia ai Mondiali di Spagna ’82, parla al ‘Corriere della Sera’ di quello che è il suo rapporto con la giornalista napoletana, tra i volti principali di La7.

LEGGI ANCHE –> Miriam Leone sul suo letto solo con il body: è il paradiso-FOTO

Il 66enne di Careggi, in provincia di Lucca, ha affermato che Myrta Merlino per molto tempo è stata una sua vita. Poi c’è stata una svolta che ha portato al sorgere di un rapporto solido, maturo e molto profondo. “Lei poi è una donna molto forte, e può stupire quello che dico, ma alla mia età mi ha fatto crescere”. Lui stesso poi ammette di essere “geloso ed insicuro, timido e chiuso. Sto bene solamente tra i miei ulivi che curo a Pantelleria”. Nel presente di Marco Tardelli Myrta Merlino. Nel passato addirittura Moana Pozzi, con la quale si parlò ai tempi di un flirt. L’ex calciatore dice di non rinnegare niente. “Non è il caso di parlarne, anche perché lei non c’è più”.

LEGGI ANCHE –>Guendalina Tavassi, sexy aderente in bianco, forme dovunque: fantastica! – FOTO

Marco Tardelli Myrta Merlino, lei è l’amore della sua vita

Per molti italiani che assistirono in diretta televisiva al suo ‘urlo mundial’, Tardelli rappresenta un vero e proprio eroe. E lui stesso ne è consapevole, se è vero che quell’Italia-Germania 3-1 a suo dire rappresentò la rinascita del nostro Paese dopo gli Anni di Piombo, gli scandali e tanto dolore. Una cosa che, a modo suo, accadde anche nel 2006 quando in quella circostanza il solo mondo del calcio italiano fu sconvolto da Calciopoli. Ma il calcio dei giorni nostri non è più quello spensierato, da sognatori ed anche onesto di quando Tardelli calcava i campi. “Troppo razzismo, troppa violenza, io allo stadio non vado più” afferma lui.

LEGGI ANCHE –>Michelle Hunziker, l’improvvisa disavventura della conduttrice

E servono segnali forti per fermare tutto ciò. Infine proprio Tardelli raccontò di come un inserviente in uno stadio inglese gli mostrò con garbo un cartello di vietato fumare, proprio mentre lui stava fumando. “Mi vergognai moltissimo, ma servono metodi come questo”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.