Nuovo caso di violenza sulle donne: uccide la neo sposa di fronte agli invitati

Nuovo caso di violenza sulle donne. Uomo di 33 anni uccide la neo sposa durante la cerimonia di nozze. Assurda la reazione dei presenti

femminicidio
Violenza psicofisica (Foto dal Web)

Stepan Dolgikh, un uomo di 33 anni, ha barbaramente ucciso sua moglie, Oksana Poludentseva (36 anni) durante la loro cerimonia di nozze. Il fatto scabroso si è consumato  in una villa privata a Prokudskoye, a Novosibirsk (Russia).

La donna è stata percossa selvaggiamente fino alla morte. La motivazione assurda sarebbe stata la gelosia del neo sposo che non ha gradito l’atteggiamento amichevole della donna verso uno degli invitati, giudicato inappropriato dall’omicida.

LEGGI ANCHE -> Giallo di Garlasco, revisione del processo: la decisione del tribunale

Secondo quanto riportato dai testimoni, Stepan Dolgikh avrebbe iniziato a colpire Oksana Poludentseva ripetutamente sia alla testa, sia in altri punti vitali. L’investigatore capo Kirill Petrushin ha riferito che l’uomo l’ha presa a calci e pugni dentro e fuori la villa dove si stavano svolgendo i festeggiamenti. L’ha successivamente condotta in strada dove ha continuato a percuoterla con forza. Ha poi gettato il corpo in un burrone poco distante.

L’uomo aveva già una precedente condanna per omicidio. Oksana lo ha conosciuto mentre si trovava ancora in prigione. Era convinta che fosse cambiato.

Il tutto è avvenuto sotto gli occhi degli invitati alle nozze che non sono intervenuti per salvare la donna, a quanto pare troppo spaventati da Stepan Dolgikh. Hanno però chiamato le forze dell’ordine.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter