Violazioni casalinghe: le sanzioni previste dalla Costituzione

Quante volte ci capita una sanzione stradale per inadempienza propria? La Costituzione vieta di abbassare la guardia anche in casa

Fondi Lega
LFC in Tribunale (foto dal web)

Le usanze e i costumi del buon vivere civile, secondo le leggi e i commi della Costituzione Repubblicana devono essere rispettati. E meno male che siamo in un “mondo” fatto da regole, altrimenti le nostre libertà sarebbero davvero incontrollabili!

E in un mondo senza norme si rischia di generare un caos senza precedenti tra le persone, tra le quali potrebbe affiorare gelosia e disunione di intenti. Ne andrebbe anche della civiltà e della buona educazione, se nella nostra Costituzione non ci fossero delle leggi “ad hoc”, ideate apposta per i cittadini.

Le maggiori irresponsabilità avvengono e sono sanzionabili all’esterno, quando si è in auto a fare manovre brusche o errate secondo il codice della strada. Potrebbe essere il caso di un eccesso di velocità, di una sosta non autorizzata oppure circostanze di violazione dell’integrità morali e fisiche.

Le pene possono spaziare dai giudizi in tribunale, per decretare la reclusione o i domiciliari, fino alle sanzioni amministrative, sempre secondo quanto dispone la Costituzione

LEGGI ANCHE —–> Mission: Impossible 7. Tom Cruise a Roma per le riprese del film

Attenzione a chi compie determinati gesti: potrete pentirvene!

BAREFOOTING, GIRARE A PIEDI NUDI - GIORNALE POP -

Il Testo Unico della Costituzione parla chiaro, almeno fino a quando si rispettino le regole della tradizione e del buon vivere civile. Chi “sconfina” determinate “libertà” sappi che può anche non passarla franca!

E’ il caso ad esempio dei gesti che, come abbiamo già detto compiamo all’esterno, quando ci “scontriamo” con la vita degli altri e per chi non lo sapesse, anche i misfatti eseguiti nella propria intimità.

Bisonga dunque fare attenzione anche dentro le propria mura di casa a non “sforare” con atteggiamenti inaccettabili e senza pudore. Perchè magari potrebbe scapparci il soggetto sensibile di turno che inevitabilmente è costretto ad assistere allo “spettacolo” indecoroso, in quanto risulta dirimpettaio di balcone.

Gli avvocati affermano che possono essere disposte, secondo la legge, multe anche fino a 10.000 euro per coloro che compiono atti impuri e irragionevoli dentro casa. Un caso eclatante potrebbe essere senz’altro, il girare nudo per casa. Non che la Costituzione lo vieti, in quanto secondo l’articolo 8/2016 non è più spendibile come reato.

LEGGI ANCHE —–> Arisa, incredibile cambio di look: ritorno allo “stato originale” – FOTO

Delitto Erika e Omar
Tribunale (Getty Images)

Ma se il nostro vicino di casa si dovesse trovare a denunciare una situazione del genere, potrebbe impugnare l‘articolo 14 della Costituzione, sull’inviolabilità e l’intangibilità del domicilio. Ciò significa che la libertà personale è consentita, ma sempre nel range delle limitazioni e nel rispetto delll’intimità del prossimo, se le circostanze lo impongono!

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici sulle nostre pagine Facebook,Instagram e Twitter.