Michelle Hunziker e Eros Ramazzotti, la verità sulla loro rottura

Un amore grande e intenso quello tra Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, la confessione che fece a Verissimo sulla fine del matrimonio colpisce ancora

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Chiacchiere tra mamma e figlia in una location davvero surreale…❤️ #scaleturche ( fuori dalla zona protetta ovviamente) #agrigento @therealauroragram pic by @kingcerz

Un post condiviso da Michelle Hunziker (@therealhunzigram) in data:

Più bella cosa non c’è”, cantava un innamoratissimo Eros Ramazzotti nel 1997 e la musa era ovviamente Michelle Hunziker, quella timida ragazza bionda svizzera conosciuta durante un concerto a Milano due anni prima. Lui era già famoso al grande pubblico soprattutto grazie ai tre Festival di Sanremo a cui aveva partecipato, vincendo nel 1984 nella categoria “Giovani” con il brano Terra promessa. Nel 1985 con “Una storia importante”, pur classificandosi sesto al Festival, si guadagnò un successo discografico enorme.

LEGGI ANCHE -> Alessia Marcuzzi nuda e seduta allarga le gambe, la giacca copre poco FOTO

Michelle Hunziker però ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della tv solo dopo il matrimonio con Eros Ramazzotti, avvenuto nel 1998 a Bracciano. Lei debuttò in televisione con Paolo Bonolis nel programma “I cervelloni”, a cui seguì la conduzione di “Scherzi a parte”, “Festivalbar”, “Zelig”, “Paperissima” e infine “Striscia la notizia”. Il 5 dicembre 1996 Eros e Michelle diventano genitori della bella Aurora Sophie Ramazzotti.

Purtroppo, nel 2002 avvenne la separazione e nel 2009 divorziano definitivamente. Ma come mai la loro meravigliosa storia d’amore è finita così all’improvviso? La partecipazione di Eros al Festivalbar nel 2003, condotto proprio da Michelle, con la canzone “Un’emozione per sempre”, riaccese in molti sostenitori della coppia la speranza di un loro riavvicinamento ma il brano raccontava solo la storia di un immenso amore ormai finito.

Michelle Hunziker, “Mi dicevano che mio marito era negativo per me”