Milano, festa senza mascherine per gli studenti della Bocconi: scoppia il focolaio

Milano, la festa degli studenti della Bocconi senza mascherine prima del focolaio del 5 ottobre. Nove gli studenti contagiati

Covid
Festa post quarantena (Getty Images)

La seconda ondata dei contagi che sta colpendo un poco tutta l’Italia non sembra impensierire troppo tanti giovani. Le feste in particolar modo sembrano creare focolai ora che i contagi stanno nuovamente aumentando. Giorni era accaduto a Napoli, nel centro storico, la zona degli studenti della città partenopea. Una festa privata si è trasformata in un focolai con trenta contagiati. Stavolta è toccata a Milano, con gli studenti della Bocconi. La futura classe dirigente del paese, ossia quella degli studenti universitari, fa prevalere la voglia di socializzare legata anche alla gioventù, alla pandemia.

Leggi anche > Riciclo imballaggi, il parere della Corte

Milano, focolaio alla Bocconi

feste Coronavirus
Assembramenti in una festa (foto dal web)

Così, dopo la festa senza l’uso delle mascherine, dopo pochi giorni si è registrato un focolaio nella Bocconi. Nove contagiati e si cercano i contatti per individuare altri presunti positivi. Il focolaio è scoppiato in una delle residenze dell’Università. Intanto tutto lo studentato è stato messo in quarantena. La residenza ospita circa 190 studenti. Un numero cospicuo. Ora bisogna individuare tutti i partecipanti alla serata e i contatti che costoro hanno avuto. I numeri possono crescere notevolmente. Intanto i ragazzi sono in camere singole nell’intero studentato. L’Università ha inoltre fatto sapere che le stanze vengono sanificate ogni giorno e che ai ragazzi viene somministrato cibo a domicilio.

Leggi anche > Pesce, allarme microplastiche

FOTO Getty Images

Per quanto riguarda le lezioni, si provvederà presto a lezioni a distanza per i ragazzi coinvolti nel focolaio o che semplicemente risiedono nella struttura posta in isolamento. L’Ats di Milano, intanto, provvederà nei prossimi giorni ad effettuare i tamponi e a tenere sotto osservazione le persone interessate.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.