Vite al Limite. Robin McKinley e Garrett Rogers. La sorte di zia e nipote

Vite al Limite. La trasmissione in onda su Real Time, segue le vicende di pazienti patologicamente obesi. La storia di Robin McKinley e Garrett Rogers

Vite al Limite
Robin e Garrett – foto dal web

La terza puntata della settima stagione del popolare programma Vite al Limite è molto particolare perché vede per la prima volta una zia insieme a suo nipote.

Robin McKinley (40 anni) doveva infatti partecipare alla trasmissione insieme al fratello Chris. Tuttavia, poco prima dell’inizio del loro congiunto percorso di salute, l’uomo ha subito un grave attacco di cuore. Entrambi residenti a Meade, nel Kansas, avrebbero dovuto viaggiare fino in Texas. Lo spostamento per Chris era un divieto assoluto. Per questo motivo è stato sostituito dal figlio, Garrett Rogers (20 anni). Durante la puntata Robin ha detto: “L’attacco cardiaco di Chris è stato un campanello d’allarme per Garrett”.

Vite al Limite
Robin McKinley – foto dal web

Robin pesava 294 kg, il nipote 275 kg. Robin ha perso una sorella per problemi legati all’obesità. Lavorava come insegnante a Southwest Kansas ma ha dovuto licenziarsi a causa della sua mole spropositata che non le consentiva di muoversi.

Incontrare il chirurgo bariatrico, Younan Nowzaradan, è stato per loro l’inizio di un cambiamento straordinario per riappropriarsi delle redini delle loro vite.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE—> Grande FratellF Vip, “Vuole fare l’amore con me” svela un concorrente

Vite al Limite. Robin e Garrett, dove sono oggi