Tik tok, uno scherzo diventato tragedia. L’errore del tik toker

Tik tok, in scena un rapimento che ha tolto la vita ad una giovane tik toker. Ecco cosa è successo in Messico durante una registrazione

tik tok (foto dal web)

Anche una finzione si potrebbe trasformare in un tragedia. E’ quello che è successo in Messico ad una tik toker mentre stava girando una scena da condividere sulla piattaforma tik tok. Doveva essere un finto rapimento ed invece durante le riprese una giovane 20enne ha perso la vita. Un incidente, un errore, una disgrazia. Lo scorso 2 ottobre, Areline Martinez è stata uccisa da uno dei suoi finti rapitori ha erroneamente aperto il fuoco verso di lei con un’arma che doveva essere un semplice oggetto di scena.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Anna Safronick, uragano di bellezza: sguardo sexy all’orizzonte – FOTO

Tik tok, un colpo di scena nella scena

emoticon (foto dal web)

La notizia arriva direttamente dai media locali: uno dei rapitori aveva con sé un’arma funzionante e carica e ha fatto partire accidentalmente un colpo alla testa di Martinez che l’ha uccisa sul colpo. Le autorità hanno trovato la giovane senza vita, ancora legata mani e piedi come era previsto dal copione del video che sarebbe dovuto finire sulla piattaforma di condivisione. L’accaduto ha fatto il giro de web dopo la ricostruzione di alcuni testimoni, inoltre il gruppo che stava effettuando le riprese aveva già pubblicato su altri social del materiale che ritraeva il backstage del video in via di realizzazione; infine le forze dell’ordine accorse sul posto hanno sequestrato altri video che ora stanno utilizzando per cercare di rintracciare alcuni dei responsabili dell’incidente, fuggiti immediatamente dopo l’accaduto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Adriano Celentano, il lungo sfogo contro lo Stato: “Qualcuno dovrebbe pagare”

Non era la prima volta che la ragazza girava delle scene di questo tipo, probabilmente lei e i suoi amici avevano una visione gioconda dell’argomento. Ma l’errore è dietro l’angolo e tutto può trasformarsi in una tragedia senza fine.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter