Vaccino influenzale, quando e come farlo. Le date per regioni

Vaccino influenzale, tutte le informazioni necessarie per sconfiggere il virus dell’influenza. Come fare, le date per regioni

vaccino (getty images)

Mai come quest’anno è importante fare il vaccino influenzale. Sarà un modo in più per limitare il Coronavirus e i medici consigliano di farlo. Da ottobre è già disponibile. L’influenza è un serio problema di Sanità Pubblica, fonte di alti costi per la gestione dei casi e delle sue complicanze. In Europa si presenta con epidemie annuali durante la stagione invernale, mentre nei mesi estivi la sua incidenza è più bassa.  Le sindromi influenzali interessano ogni anno tra il 4% e il 15% della popolazione in Italia. Esistono due tipi principali di virus dell’influenza: A e B. Gli A sono considerati la causa della malattia umana diffusa nel corso degli ultimi decenni. I virus B contribuiscono  alle epidemie stagionali. La costante mutazione di questi virus rende necessario un nuovo tipo di vaccino ogni anno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Sara Croce, ritratto di bellezza sensuale con l’inseparabile amica: splendide! – FOTO

Vaccino influenzale, cosa c’è da sapere

vaccino
vaccino (getty images)

Il vaccino contro l’influenza è raccomandato a tutte le persone dai 6 mesi di età che non hanno controindicazioni. Sotto i 6 mesi non è immunogenico, ovvero non crea una protezione sufficiente, e pertanto non è raccomandato né autorizzato per i neonati. La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata ed è gratuita per alcune categorie, soggette a maggiori complicanze come gli anziani over 65 anni, donne in gravidanza o nel periodo successivo al parto durante l’inizio della stagione epidemica, persone affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, dell’apparato cardio-circolatorio, dell’intestino o neuromuscolari, diabete e obesità grave, insufficienza renale o surrenale cronica, malattie degli organi emopoietici, tumori, immunosoppressione indotta da farmaci o malattie come l’HIV, epatite, personale sanitario, donatori di sangue e veterinari.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Venezia, cadavere nel fiume. “Vado a fare una passeggiata” le sue ultime parole

Le date per regioni

Ogni regione presenta un mese diverso per la vaccinazione. In Abruzzo, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Umbria il vaccino per l’influenza è già disponibile. Per il resto delle regioni come Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta e Veneto,  si dovrà aspettare metà ottobre.

covid-19 Un vaccino sperimentale in Brasile, al via le iniezioni ai volontari
Vaccino (foto Unsplash)

L’obiettivo minimo della campagna vaccinale del Ministero della Salute è una copertura del 75%, mentre quello ottimale sarebbe una copertura del 95%.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter