Pensa di avere un nodulo ai polmoni, la scoperta è assurda

Un uomo di 47 con alcuni disturbi e malesseri pensa di avere un nodulo ai polmoni ma invece i medici scoprono che si tratta di altro

si opera al naso
(GettyImages)

Una storia incredibile arriva dall’Inghilterra. Il protagonista è un uomo di 47 anni che era convinto di avere un nodulo ai polmoni. Pensava di avere una massa tumorale che riusciva a percepire e che gli provocava dolori.

Ecco che così l’uomo ha deciso di rivolgersi ai medici per farsi dare la giusta diagnosi. Esami di rito e broncoscopia gli hanno permesso di scoprire la verità. Quello che lo affliggeva non era per fortuna nessun tumore ma si trattava di ben altro.

La scoperta per lui e chi lo ha assistito è stata davvero assurda. La causa del suo malessere dipendeva da un’altra causa, totalmente diversa da un cancro e per fortuna anche meno grave.

LEGGI ANCHE –> Gli “invisibili” scendono in piazza, 500 bauli per non essere dimenticati

Pensa di avere un nodulo ai polmoni ma invece è un oggetto

Si opera al naso
(GettyImages)

Si trattava di un oggetto che l’uomo 47enne aveva avuto incastrato nei polmoni per tantissimi anni. Si trattava di un giocattolo che aveva inalato da bambino e che per anni era rimasto fermo, lì, nei suoi polmoni. Un piccolo cono che ha lasciato di stucco anche i medici.

A raccontare la storia il diretto interessato. I medici di fronte alla diagnosi hanno spiegato che: “Il paziente ha riferito di aver giocato regolarmente con i Playmobil durante la sua infanzia, e di avere anche ingoiato qualche pezzo. Ha ricordato di avere ricevuto questo set Playmobil per il suo settimo compleanno e crede di aver inspirato il cono del traffico del giocattolo subito dopo”.

Un fatto che ha lasciato di stucco il protagonista ma anche l’opinione pubblica. I medici però hanno precisato che fatti del genere non sono rari. Non è insolito ritrovare giocattoli o altri oggetti che da bambini vengono inalati e che rimangono poi incastrati nei polmoni.

Per il 47enne il cono inalato non aveva mai rappresentato un problema se non di recente da quando aveva iniziato ad accusare il malessere.

LEGGI ANCHE –> Perde il controllo dell’auto e finisce in un canale: muore ragazza di 21 anni

Medico (Getty Images)
Medico (Getty Images)

Secondo i medici questo accade perché, con molta probabilità, le vie aeree dei bambini con il passare del tempo si rimodellano e si adattano alla presenza del corpo estraneo. Per il 47enne si è risolto tutto con l’asportazione del giocattolo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.