San Benedetto del Tronto, crolla una palazzina in costruzione. Morto un operaio

Crolla una palazzina in costruzione. Morto un operaio. Tragedia in un cantiere a ridosso della Statale. Un altro lavoratore è rimasto ferito

conte cassintegrati
Lavoratori (foto dal web)

Tragedia a San Benedetto del Tronto. La cittadina balneare è stata sconvolta da una morte bianca, l’ennesima in Italia di quest’anno. Un operaio è morto e un altro è rimasto ferito. La causa è stata fatale: si è trattato del crollo di una parte di solaio di una palazzina in fase di costruzione. L’incidente è avvenuto nel cantiere  che si trova in via della Liberazione, nei pressi della Statale 16, nell’area di San Pio X. Il tutto è accaduto davanti agli occhi degli operai che erano al lavoro per la costruzione della palazzina di via della Liberazione.

Leggi anche > Sparatoria davanti alla pizzeria

Un morto nel crollo della palazzina: ancora decessi sul lavoro

Aumentano i disoccupati e scendono gli inattivi: lo spiega l'Istat
Lavoratore in crisi

Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio, verso le 15.30. Sul posto sono intervenuti i soccorsi.  Oltre all’intervento dei vigili del fuoco, che hanno estratto i due operai dalle macerie, sono giunti nel luogo anche gli agenti della polizia locale e gli operatori del 118. In poco tempo è arrivata sul posto anche l’eliambulanza. Intanto l’edificio è sotto osservazione e si sta cercando di metterlo in sicurezza nel più breve tempo possibile per evitare ulteriori crolli. Purtroppo per uno dei due operai non c’è stato nulla da fare. In Italia aumentano le morti sul lavoro. Le denunce di infortunio sul lavoro terminate con esito mortale presentate all’Istituto nei primi sette mesi di quest’anno sono state 716, oltre 100 al mese, più di tre al giorno. Una statistica terribile. Questo dato manifesta un incremento di 117 casi rispetto ai 599 registrati nello stesso periodo del 2019, ossia un aumento del 19,5%.

Leggi anche > Scomparso da due settimane, trovato il cadavere

Vigili del Fuoco Irlanda
(Getty Images)

L’incremento dell’anno è influenzato anche dal numero dei decessi sul lavoro registrati a causa dell’infezione da Covid-19. Per quanto riguarda i morti sul lavoro per incidenti plurimi, ne risultano sei, per un totale di 12 morti al 31 luglio 2020. Una situazione alla quale non si riesce a porre rimedio.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.