Trovato cadavere a Peschici, l’uomo era scomparso due settimane fa

Il corpo rinvenuto nelle campagne di Cagnano Varano potrebbe essere di Michele Mastromatteo uscito due settimane fa per andare al ristorante

Michele Mastromatteo (foto dal web)
Michele Mastromatteo (foto dal web)

PESCHICI – Nella notte di ieri è stato rinvenuto quello che sembra essere il cadavere di Michele Mastromatteo, l’uomo di Peschici scomparso dallo scorso 25 settembre. Il corpo era nelle campagne che circondano San Nicandro Garganico. L’uomo, che lavorava in un deposito di bibite, era uscito di casa per andare a Termoli, in Molise, con un amico. A Peschici però era tornato solo l’amico che non ha saputo chiarire cosa fosse accaduto.

LEGGI ANCHE -> Lutto cittadino per la piccola Beatrice, sconfitta dal male a soli 7 anni

La certezza che si tratti del corpo di Mastromatteo “si potrà avere solo a seguito di analisi di laboratorio — spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri di Foggia —. Per le cause della morte, invece, si dovranno attendere gli esiti dell’autopsia”. Il cadavere ieri è stato trasferito all’obitorio del Policlinico Riuniti di Foggia, in attesa di essere sottoposto all’esame autoptico. Come riportato dall’Ansa sul cadavere non ci sarebbero segni di colpi d’arma da fuoco o tracce evidenti di una colluttazione.

Aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti

Michele Mastromatteo (foto dal web)
Michele Mastromatteo (foto dal web)

Nei giorni scorsi a Peschici si era svolta una manifestazione silenziosa a cui avevano partecipato numerose persone. In quella occasione la madre dell’uomo aveva rivolto un appello perché qualcuno parlasse e facesse chiarezza.

LEGGI ANCHE -> Perde il controllo dell’auto e finisce in un canale: muore ragazza di 21 anni

Nei giorni scorsi la Procura della Repubblica di Foggia ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti. L’uomo era uscito di casa dicendo alla madre che sarebbe andato a mangiare una pizza fuori città e da quel momento si sono perse le sue tracce.

carabinieri
Carabinieri (Getty Images)

Le indagini dei carabinieri si sono concentrate su un amico che la sera della scomparsa era con lui. Agli investigatori quest’ultimo avrebbe fornito versioni contrastanti su quanto accaduto la sera del 25.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.