Mirko Scarcella: chi è e perché “Le Iene” parlano di lui

“Le Iene” hanno dedicato una puntata speciale a Mirko Scarcella, raccontando la sua storia e perché la sua attività abbia fatto così tanto scalpore

Mirko Scarcella
Mirko Scarcella (foto dal web)

Ieri sera è andato in onda uno speciale de Le Iene, della durata di tre ore e mezza, tutto dedicato a Mirko Scarcella, “il guru di Instagram”. Il programma di Italia 1 ha voluto approfondire la sua storia, intervistando persone che sono entrate in contatto con lui. Compreso Gianluca Vacchi. Ma andiamo con ordine. Come ci è finito Mirko Scarcella ad avere un’intera puntata incentrata su di lui? Fingendo di essere un professionista del settore dei social network in grado di creare dei veri e propri successi, apparentemente senza alcun tipo di inganno, ma solo utilizzando quello che lui definiva “un algoritmo segreto“. Ma la verità è venuta a galla.

LEGGI ANCHE -> La confessione di Chiara Ferragni: “Nessuno ha la verità in tasta, bisogna credere in noi stessi”

La leggenda del guru di Instagram, Mirko Scarcella

Sono state numerose le segnalazioni di persone che sono cadute nella trappola di Mirko Scarcella che ha provato ad arricchirsi fingendo di vendere “successi”. Non esiste infatti nessun algoritmo segreto per poter crescere su Instagram, così come sugli altri social media. Quello che è possibile fare è acquisire followers e utilizzare bot, “segreti” che tutti al giorno d’oggi ormai conoscono. Le Iene hanno dato voce a coloro che si sono ingenuamente affidati a Scarcella, che si faceva pagare quasi 350 euro per una consulenza telefonica e fino a 5mila euro per una privata. Sono state intervistate anche le persone che sono entrate in contatto con lui lavorativamente e tra questi troviamo anche Gianluca Vacchi.

LEGGI ANCHE -> Guillermo Mariotto: rivelati i retroscena della sua vita privata

Quest’ultimo ha voluto chiarire come Mirko gli abbia fatto da assistente per un periodo. “Ha reso possibili delle mie idee su come intrattenere la gente. Una sorta di assistenza nella materializzazione delle mie follie“, ha dichiarato, per poi raccontare di come abbia tagliato i rapporti a causa dell’attitudine del ragazzo. “Con me non aveva niente a che vedere“, ha detto Vacchi, che ha deciso di intervenire dopo essere stato più volte chiamato in causa da Scarcella come esempio di come riuscisse a creare dei fenomeni sul web. L’idea che usasse il suo nome per fare cose eticamente non corrette lo hanno spinto a parlare.

Esiste una vera “GuruLandia“, come è stata definita da Gaston Zama, alias Giorgio Romiti, durante lo speciale. Il suo non è infatti l’unico esempio, purtroppo ci sono centinaia di persone che dichiarano di conoscere i segreti su come ottenere soldi e successo sui maggiori social media, da Instagram a Tik Tok. Persone che lavorano con l’unico scopo di arricchirsi a spese altrui.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche su sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter