Stupra bambine di 4 e 7 anni: “Zitte o vi taglio la gola”

Stupra bambine di 4 e 7 anni. E’ stato arrestato un uomo di 51 anni. Avrebbe commesso i suoi abusi per anni. Fatti di inaudita efferatezza

perugia
violenza (Getty Images)

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, un uomo di 51 anni, David Charles Holland, originario di Prestatyn, nel Galles, è stato accusato di aver commesso violenza sessuale contro due bambine dalla fine degli anni ’90. I reati abominevoli si sarebbero protatti per 20 anni.

Le vittime avevano 4 e 7 anni quando è iniziato il loro incubo. Holland adesso è indagato per otto accuse di stupro, cinque aggressioni sessuali, istigazione alla prostituzione ai danni di minori, diffusione di materiale pedopornografico.

Lunedì scorso ha respinto tutti i capi d’imputazione al tribunale Mold Crown Court. Il procuratore, Anna Pope, ha raccontato che Holland ha iniziato ad abusare della ragazza di 7 anni facendole giurare sulla Bibbia di non dire nulla; era un segreto, se lo avesse rivelato sarebbe morta e andata all’inferno. Inoltre minacciava con un coltello di reciderle la gola se non avesse acconsentito agli stupri. Le ha inviato inoltre immagini di una bambole in fiamme per instillarle paura. L’ha fotografata dicendole che avrebbe diffuso le immagini ai suoi amici.

LEGGI ANCHE –> Nella notte Conte firma il nuovo Dpcm, tutte le nuove misure anti-Covid

Stupra bambine di 4 e 7 anni. Testimonianze agghiaccianti

Stupra bambine
David Charles Holland – Daily Mail

Tra uno stupro e l’altro sarebbero intercorsi circa due anni. La testimonianza della ragazza più grande è stata sentita tramite video durante la prima fase del processo. Ha detto: “Holland mi disse che se avessi parlato, i suoi amici avrebbero ucciso chiunque fosse stato al corrente di ciò che accadeva.”

Holland ha abusato di una ragazzina più giovane che ha avvertito il padre, il quale ha fatto immediatamente denuncia alle autorità. L’arresto risale a maggio 2019. L’uomo pensava di essere intoccabile. La polizia ha trovato addirittura un biglietto da visita con su scritto “David Charles Holland – L’abusatore”.

Nei suoi dispositivi elettronici sono state trovate immagini di entrambe le ragazze. Materiale caricato da Holland è stato inoltre rinvenuto nei data base in America e Australia. Il processo è ancora in fase di sviluppo.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale , seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter