Vite al Limite. Justin McSwain, 312 kg. Il radicale cambiamento

Vite al Limite. La trasmissione in onda su Real Time, segue le vicende di pazienti patologicamente obesi. La storia di Justin McSwain

Vite al Limite
Justin McSwain – foto dal web

Justin McSwain è un ragazzo di soli 27 anni quando lo incontriamo per la prima volta nella quarta puntata della settima stagione di Vite al Limite. Viene da Rock Hills, nella Carolina del Sud, è il CEO della McSwain Media, una  società di sviluppo web fondata da lui, e ha un grave problema di disordine alimentare; pesa infatti 312 kg.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Durante la puntata che lo ha visto protagonista ha raccontato di come il malsano rapporto con il cibo sia iniziato da bambino, di come la sua matrigna lo umiliava impedendogli di mangiare come voleva e chiudendo a chiave la dispensa. Una volta uscito da casa, ha avuto maggiore libertà ma ha colmato i dolori psicologici in maniera distruttiva per la sua salute.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Justin McSwain (@mcswainj2) in data:

Si è così recato a Houston, Texas, per farsi seguire dal chirurgo bariatrico di fama mondiale, Younan Nowzaradan.

Justin, dopo essersi scrupolosamente attenuto alla dieta povera di grassi e carboidrati che gli era stata prescritta, ha avuto il via libera per essere sottoposto all’operazione di bypass gastrico.

Alla fine dei 12 mesi in cui è stato seguito dalle telecamere di Vite al Limite ha raggiunto il peso di 161 kg, perdendo quasi il 50% della sua mole (151 kg).

LEGGI ANCHE –>  Mirko Scarcella: chi è e perché “Le Iene” parlano di lui

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Justin McSwain (@mcswainj2) in data:

La sua battaglia non è finita qui. E’ molto attivo sui social network. E’ possibile vedere i suoi risultati. Ad oggi è sicuramente uno dei casi di maggior successo del dr. Nowzaradan. Justin è assolutamente trasformato, irriconoscibile.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.