Arisa, bullizzata da bambina: “Dicevano che puzzavo, la mia reazione”

Arisa. La cantante lucana è sempre stata in prima linea contro il bullismo, lanciando messaggi significativi sull’auto accettazione

Arisa
Arisa (Foto dal web)

La cantante lucana Arisa è una donna intelligente e di successo. Si è aggiudicata in due occasioni la vittoria al Festival di Sanremo; nel 2009, come esordiente, con il brano Sincerità e nel 2014 trionfò tra i Big con il brano Controvento.

Oltre per le sue incredibili doti canore, è famosa per il suo attivismo contro ogni forma di bullismo e per lanciare spesso messaggi forti a favore dell’auto accettazione e della body positivity. Sul suo profilo Instagram si mostra senza filtri, mettendo in evidenza quelli che per lo star system sono difetti ma che, in realtà, è il corpo normalissimo di una donna bella, energica, grintosa e consapevole.

Arisa si è raccontata in una lunga intervista al Corriere della Sera dicendo che la sua stabilità attuale è frutto di un percorso. Da ragazzina anche lei ha subito le prese in giro dei coetanei, il dolore di sentirsi una outsider.

“Non ero tra le compagne più carine alle medie. Mi deridevano per la forma del mio naso o perché non potevo permettermi di avere tanti vestiti. Per loro erano solo parole, per me no. Quelle battute mi facevano male” – ha ricordato la cantante.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE—> Grande Fratello Vip, Massimiliano Morra: interviene la fidanzata

Arisa. La chirurgia estetica e il pentimento

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Sunday . Sii te steso. #relaxtime #rosalbapippa #ricominciareancora to watch my new video LINK IN BIO🏡

Un post condiviso da Arisa (@arisamusic) in data:

Percorrendo il viale dei ricordi, ha raccontato di quando il proprio padre portasse a pascolare le sue pecore vicino a una strada percorda anche dai suoi compagni di scuola. A seguito di ciò, i bulletti iniziarono a chiamarla pecora o a dire che emanava odore di animali, che puzzava. Arisa racconta che facevano atti disdicevoli, dando a lei la colpa. Fu sospesa per dei graffiti dentro i bagni (firmati a suo nome) tramite i quali s’insultava un’ insegnante; tutti sapevano che non fosse lei l’autrice ma nessuno parlò.

Arisa crebbe con lo specchio come nemico. Non stava bene con se stessa, dice di aver ceduto a qualche piccolo intervento estetico, qualche punturina di cui adesso si pente. “I chirurghi mi chiedevano: ‘è proprio sicura?’ Ho capito dopo che il nostro corpo dovrebbe essere l’espressione di chi siamo.”

LEGGI ANCHE —–> Paola Saulino | ‘A me piace questo e piace grande’ | FOTO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

In uno dei suoi ultimi post su Instagram ha scritto: “La 42 è solo una delle taglie disponibili in negozio… non è detto che tu debba entrarci per forza. Questo non è un elogio all’obesità, ma c’è una via di mezzo tra il troppo e il niente. Le privazioni rattristano e la forma perfetta giace in un sorriso sincero… and it’s so sexy.”

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter