Cattivi odori dal lavello: tanti metodi e rimedi fai da te

Non capita di rado che dal lavello vengano fuori dei cattivi odori. Per risolvere il problema ci sono molti prodotti in commercio ma, per risparmiare tempo e denaro, la cosa migliore è affidarsi ai rimedi fai da te.

cattivi odori dal lavello

Il fatto che fuoriescano cattivi odori dal lavello è anche responsabilità nostra. Quasi sempre, infatti, vuol dire che abbiamo delle cattive abitudini. Tra le cause dei cattivi odori nel lavello c’è anche lasciare in ammollo i piatti e le pentole quando contengono ancora dei residui di cibo. Proprio per questo, è consigliabile lavarli prima bene e poi utilizzare un filtro.

Anche l’uso frequente di detersivi fa in modo che si liberino delle sostanze chimiche che si attaccano alle tubature come grasso che, con il passare del tempo, fa cattivo odore. La cosa migliore, dunque, è utilizzare dei detersivi “green” che siano di qualità.

Tra le cause dei cattivi odori del lavello c’è anche l’acqua stagnante che si deposita in alcuni punti delle tubature, facilitando così la proliferazione di batteri e muffa.

Se, poi, le tubature sono vecchie è ancora più facile che ci sia una rilevante proliferazione di batteri e lieviti.

Cattivi odori dal livello: bicarbonato di sodio e sale grosso

cattivi odori dal lavello

Ma come puoi fare per eliminare i cattivi odori dal lavello? In commercio ci sono tantissimi prodotti che possono aiutarci in tal senso ma, come detto prima, sicuramente meglio optare per le soluzioni eco-friendly.

Tra i rimedi fai fa te per rimuovere i cattivi odori dal lavello, c’è il bicarbonato di sodio. Nello specifico bisogna versare all’interno dello scarico dell’acqua bollente dove in precedenza hai fatto sciogliere il sale grosso (5 cucchiai) e 5 cucchiai di bicarbonato di sodio. Vedrete che i cattivi odori saranno solo un brutto ricordo.

Per togliere i cattivi odori dal lavello puoi far bollire anche 2 litri di acqua per poi aggiungerci l’aceto e alcuni cucchiai di sale grosso. Una volta pronto, il composto deve essere messo nello scarico pian piano. Deve passare un’ora da una dose e l’altra.

Anche l’olio essenziale di lavanda è un ottimo rimedio fai da te per liberarsi dei cattivi odori del lavello. Non devi fare altro che mettere un batuffolo di cotone dentro il foro del lavello e bagnarlo con qualche goccia di olio essenziale. Si tratta di un antibatterico particolarmente efficace.

Per rimuovere i cattivi odori si può usare anche il limone: puoi spremere due limoni per poi versare il succo dentro lo scarico. Devi lasciare in posa per circa due ore, senza mai aprire il rubinetto.

Il bicarbonato di sodio, citato anche prima, può essere usato anche insieme all’aceto bianco. Basterà far bollire mezzo litro di acqua per poi aggiungere un bicchiere di aceto bianco. In attesa che composto vada in ebollizione, dovrai aggiungere 100 gr di bicarbonato di sodio all’interno della tubatura. Successivamente versa nel lavello il liquido bollente e tappa lo scarico, in modo da lasciarlo agire per l’intera notte. Questa operazione è da ripetere almeno una volta a settimana.

Aceto di vino bianco o mix di foglie di malva, chiodi di garofano, sale grosso e bicarbonato

cattivi odori lavello

Anche l’aceto di vino bianco rappresenta un ottimo rimedio per rimediare ai cattivi odori provenienti dal lavello. Dovrai semplicemente versarne un bicchiere ogni due ore per una giornata intera. In questo modo si rimuoveranno eventuali batteri che sono colpevoli del cattivo odore.

Infine, per rimediare ai cattivi odori provenienti dal lavello, puoi fare un composto con foglie di malva, chiodi di garofano, sale grosso e un cucchiaino di bicarbonato. Una volta pronto, dovrai versare il composto nello scarico e lasciarlo agire per una mezzoretta dopo aver lasciato scorrere l’acqua calda. Ma attenzione, per essere efficace, questa operazione deve essere ripetuta diverse volte.

LEGGI ANCHE ->Rimuovere macchie sedili auto: metodo fai da te efficace e veloce

Per prevenire la fuoriuscita di cattivi odori, bisogna avere alcuni accorgimenti. Prima di tutto, devi pulire il lavello ogni volta che lo utilizzi. Facendo in questo modo, non lascerai residui di cibo dentro il filtro, magari facendo passare tutta la notte.

A proposito di filtro, deve essere utilizzato sempre poiché riesce a trattenere i residui di cibo, facendo passare nelle tubature soltanto i liquidi.

Ogni tanto, poi, è buona norma spruzzare una soluzione comporta da acqua e oli essenziali alla menta. Ma non solo. Ricordati di fare anche manutenzione sui giunti dei tubi che devono essere sempre in buone condizioni. L’operazione di pulizia dei tubi, poi, deve essere fatta almeno una volta al mese.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter