Covid-19, il bollettino del 14 ottobre: oltre 7.300 nuovi casi di contagio

Il Ministero della Salute, nella giornata di oggi, mercoledì 14 ottobre, comunicherà i numeri dell’epidemia da Covid-19 in Italia tramite bollettino.

Covid-19 Mappa regione Italia
(Ministero della Salute)

Il Ministero della Salute ha comunicato il nuovo aggiornamento relativo all’epidemia da Covid-19, diffusasi in Italia. Stando alla tabella sanitaria odierna, i casi di contagio dall’inizio dell’emergenza sono saliti a 372.799 con un incremento da ieri di 7.332 unità. In aumento anche i soggetti attualmente positivi che ammontano a 92.445 (+5.252), così come i ricoveri in terapia intensiva (+25), ad oggi 539 in totale. Il numero dei guariti è giunto a 244.065 con un incremento di 2.037 persone rispetto alla giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore si sono registrate 43 vittime che hanno portato il bilancio complessive di decessi a 36.289.

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di martedì 13 ottobre

Coronavirus
(Getty Images)

Il Ministero della Salute nella giornata di ieri ha reso noti i dati dell’epidemia da Covid-19 in Italia. Stando all’odierna tabella sanitaria, i casi di contagio erano saliti a 365.467 . Di questi erano attualmente positivi 87.193 soggetti. Salivano ancora i ricoveri in terapia intensiva, ieri 514 in totale. Il numero dei guariti dall’inizio dell’emergenza era giunto a 242.028. Purtroppo, nelle ultime 24 ore si erano registrati 41 decessi che portavano il bilancio complessivo delle vittime a 36.246.

La Regione Calabria, si leggeva nelle note, aveva comunicato che dei 44 nuovi casi positivi , 4 erano migranti. L’Emilia Romagna, invece, eliminava 3 casi in quanto giudicati non casi Covid-19.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, il bollettino del 13 ottobre: 5.901 nuovi casi di contagio

Coronavirus, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di lunedì 12 ottobre

Il Ministero della Salute lunedì ha comunicato che i casi di contagio da Covid-19 dall’inizio dell’emergenza erano saliti a 359.569. In crescita i soggetti attualmente positivi che ammontavano a 82.764, così come i ricoveri in terapia intensiva ieri 452 in totale. Il numero dei guariti era giunto a 240.600. Si registrava un’ulteriore aumento dei decessi che portava il bilancio totale delle vittime a 36.205.

La Regione Calabria, si leggeva nelle note, comunicava che dei 53 nuovi casi positivi di lunedì, 21 erano migranti.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Covid-19, il bollettino del 12 ottobre: aumentano i ricoveri in terapia intensiva

Vaccino anti-Covid, nota casa farmaceutica statunitense pronta per i test sui bambini

A riportare la notizia la redazione della Cnn la quale ha raggiunto il coordinatore della ricerca. Si tratterebbe di un vero primato negli USA che per la prima volta in una sperimentazione di tal genere ha coinvolto dei bambini. Il procedimento è stato ovviamente approvato dalla US Food and Drug Administration

Come già specificato, questo trial inizierà coinvolgendo soggetti di età compresa tra i 16 ed i 17 anni che nel corso della settimana corrente saranno ospitati presso l’Ospedale di Cincinnati. Successivamente il cluster sarà composto da giovani di età inferiore, bambini dai 12 ai 15 anni.

Robert Frenck, direttore della ricerca, ha dichiarato: “Riteniamo che un vaccino studiato per i più piccoli possa rappresentare una importante arma per domare il virus. Ed infatti, nonostante il tasso di mortalità in questa fascia di popolazione sia minimo, non è di certo zero“.

Allo stato attuale la Pfizer rappresenta una delle sole 4 aziende che negli USA è già giunta alla Fase 3 di sperimentazione del vaccino. I suoi test hanno visto partecipare oltre 38mila soggetti che volontariamente si sono voluti sottoporre al trial. Quasi la totalità di loro già è stato destinatario della seconda dose del vaccino.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Vaccino anti-Covid, nota casa farmaceutica statunitense pronta per i test sui bambini

Tamponi, così li truccavano: la scoperta degli inquirenti in Italia

Una truffa ben congeniata quella che i Carabinieri del Nas, nell’ambito di un’indagine interforze, hanno smantellato nel napoletano. I militari dell’arma avrebbero scoperto un sito internet a mezzo del quale venivano proposte effettuazioni di tamponi per verificare positività al Covid-19. Tutto ovviamente in maniera illecita e peraltro utilizzando macchinari che invece servono a rilevare virus negli animali.

Le indagini sarebbero partite lo scorso mese quando gli inquirenti avrebbero scovato il sito nell’ambito di indagini di routine.

Il costo per usufruire del servizio a domicilio, oscillava tra i 40 ed i 60 euro. La metà per il test sierologico il cui prezzo era stato fissato a 30 euro. Era proprio la cifra esigua ad attirare gli utenti del web. I risultati venivano poi processati, come premesso, utilizzando macchinari non idonei. Circostanza altamente pericolosa che, considerata l’inattendibilità dei risultati, avrebbe potuto determinare un diffondersi incontrollato dell’epidemia.

ER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Tamponi, così li truccavano: la scoperta degli inquirenti in Italia


A tal fine, infatti, si rileva come soggetti che secondo questi falsi test risultavano negativi avrebbero potuto non esserlo e quindi uscendo, o entrando in contatto con altri, avrebbero potuto inconsciamente trasmettere il virus.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.