Covid, più restrizioni in Irlanda del Nord, la Catalogna chiude bar e ristoranti

Covid, l’Irlanda del Nord ha deciso di introdurre le restrizioni più restrittive nel Regno Unito di fronte alla recrudescenza dell’epidemia

Covid Palermo zona rossa Musumeci
Covid (foto dal web)

Non solo in Italia ma in Europa continua a galoppare la seconda ondata. In alcuni paesi le restrizioni aumentano. E’ il caso di Spagna e Irlanda del Nord. Per arginare la recrudescenza dell’epidemia dovuta al nuovo coronavirus, l’Irlanda del Nord ha deciso, tra le altre cose, di chiudere i suoi bar e ristoranti per quattro settimane e di prolungare le ferie per altre due settimane. Queste sono le misure più restrittive nel Regno Unito fino ad oggi. Le misure, che entreranno in vigore venerdì, sono state annunciate mercoledì, mentre aumenta la pressione sul primo ministro britannico Boris Johnson affinché prenda decisioni simili in Inghilterra e cerchi di spezzare la seconda ondata dell’epidemia. La provincia sta vivendo un aumento molto preoccupante del numero di casi e ricoveri, ha detto al parlamento locale il primo ministro nordirlandese Arlene Foster. Nella ristorazione saranno comunque possibili consegne e asporto fino alle ore 23:00. I negozi potranno rimanere aperti ma non potranno più vendere alcolici dopo le 20:00. Saranno vietati raduni di più di quindici persone, diversi dagli eventi sportivi autorizzati.

Leggi anche > Covid, bollettino del 14 ottobre

Catalogna chiude bar e ristoranti

Covid-19
Covid-19 (foto dal web)

Bar e ristoranti rimarranno chiusi per due settimane nella regione spagnola della Catalogna a partire da giovedì sera, al fine di rallentare la progressione dell’epidemia di Covid-19. Lo hanno annunciato mercoledì le autorità regionali. L’annuncio di questa misura drastica arriva dopo la chiusura parziale di Madrid e altre restrizioni prese nelle regioni dell’Andalusia, Navarra o Galizia per combattere l’aumento delle contaminazioni in Spagna, dove il Covid-19 ha ucciso più di 33.000 persone. Queste restrizioni entreranno in vigore nella notte tra giovedì e venerdì e dureranno almeno due settimane.

Leggi anche > Tragedia in metro, tratta sospesa

Covid (foto dal web)
Covid (foto dal web)

La Catalogna, una delle prime regioni ad essere stata colpita dalla seconda ondata di epidemia, a luglio, era riuscita a controllare l’avanzata delle contaminazioni adottando misure forti, prima di vedere le infezioni alle stelle negli ultimi giorni. Le restrizioni aumentano pian piano in tutta Europa.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter