Gerry Scotti, cancellazione del programma: la verità

Gerry Scotti, popolare presentatore Mediaset, ha subito la cancellazione di un suo programma in tv: ecco che cosa è successo

gerry scotti
Gerry Scotti – Screenshot da video 

Gerry Scotti è uno dei presentatori tv più famosi d’Italia. Molto apprezzato per i suoi programmi ma anche per la sua conduzione, sempre piuttosto autoironica, ha riscosso negli anni un grande successo da parte dei telespettatori. Personaggio amato, ma che tempo fa è stato anche al centro di una querelle piuttosto particolare. Infatti, come i più attenti ricorderanno, uno dei suoi programmi aveva subito la cancellazione. Dopo un po’ di tempo, è emersa la verità sui motivi che hanno causato questo episodio apparso all’inizio decisamente poco chiaro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gerry Scotti, il conduttore svela un particolare che gli cambierà la vita

Gerry Scotti, il motivo della cancellazione di Caduta Libera Splash

Gerry Scotti
Gerry Scotti (foto dal web) 

Il programma cui si fa riferimento è Caduta Libera Splash, che era stato proposto da Mediaset all’inizio dell’estate 2019 ma cancellato dopo poche puntate. In un primo momento si era ipotizzato che il motivo fosse da addurre agli ascolti bassi. Ma la verità, come è emerso, è molto diversa. Mediaset infatti intendeva concedere delle vacanze ai dipendenti e collaboratori del programma, compreso lo stesso conduttore. Tutto lo staff infatti era lo stesso della versione ‘invernale’ del programma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caduta libera, Gerry Scotti e la risposta imbarazzante al concorrente

Gerry Scotti
Gerry Scotti da giovane (foto dal web)

Gli ascolti dello show infatti erano al contrario ottimi, confermando il successo del format del programma dell’emittente milanese. Che però ha compiuto una scelta abbastanza controcorrente, tutelando i suoi lavoratori. Scotti si conferma dunque un conduttore assolutamente di successo e non ci sono macchie dietro questo episodio che secondo qualcuno poteva aprire degli interrogativi sulla sua carriera.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter