Francesco Bianconi, con il nuovo album “Forever” prende le distanze dai Baustille

Più di vent’anni di carriera alle spalle con il gruppo dei Baustille, ma ora Francesco Bianconi è pronto ad aprire un nuovo capitolo: arriva “Forever”

Nel 1996 Francesco Bianconi fondò insieme a Claudio Brasini la band indie rock dei Baustille, alla quale si aggiunse successivamente anche Rachele Bastreghi. Il loro ultimo progetto discografico risale al 2018 quando con “L’amore e la violenza – Vol 2” si conquistarono il quarto posto nella classifica FIMI per le ottime vendite ottenute. A distanza di due anni Francesco Bianconi ha deciso di intraprendere un percorso parallelo, mettendo in standby la sua esperienza con la nota band.

LEGGI ANCHE -> Francesco Gabbani chiacchiera con Einstein nel nuovo singolo: “Si va al succo della questione”

“Forever”, il primo album da solista di Francesco Bianconi

Francesco Bianconi
Francesco Bianconi (foto dal web)

Uscirà questo venerdì 16 ottobre il primo album da solista di Francesco Bianconi che ha voluto raccontare un suo lato artistico inedito, o che forse aveva semplicemente messo da parte. “Ho ritrovato la passione degli inizi, come fosse la prima volta” ha dichiarato in una recente intervista, aggiungendo di essersi voluto allontanare dal genere dei Baustille. La sua volontà era quella di tornare a qualcosa di più minimale e sembra esserci riuscito. “Forever” è il titolo del disco che sarà composto da dieci tracce e che presenterà un nuovo Francesco Bianconi al pubblico. In queste canzoni racconta una parte di sé, scava a fondo nel suo intimo e lo trasforma in musica in maniera più o meno esplicita, a seconda delle interpretazioni.

LEGGI ANCHE -> Anna Tatangelo, per il nuovo singolo “Fra me e te” si affianca a un grosso nome della scena rap

Il progetto discografico è stato creato con l’obbiettivo di dare vita a qualcosa che rimanga, come denota il titolo, per sempre. Canzoni immortali, adatte a ogni tempo e luogo. O almeno questo è quello che si augura il cantante. Il disco “ospita” alcuni artisti internazionali: Rufus Wainwright, Eleanor Friedberger, Hindi Zahra e Kazu Makino hanno dato il loro contributo nella realizzazione di alcuni brani.

View this post on Instagram

Venerdì 16 esce Forever e sono contento di annunciarvi che da sabato 17 potrò finalmente raccontarvi a voce questo progetto. Qui le date degli incontri con firmacopie: 17 ottobre / Torino @ cap10100 / ore 18.30  19 ottobre / Bologna @ Oratorio San Filippo Neri / ore 18.30  27 ottobre / Roma @ Monk / ore 18.30  28 ottobre / Siena @ Auditorium del Centro Santa Chiara Lab, Università degli Studi di Siena / ore 10.45  28 ottobre / Firenze @ Manifattura Tabacchi / ore 18.30  4 novembre / Napoli @ Domus Ars / ore 18.30  6 novembre / Milano @ Santeria Toscana 31 / ore 18.30  Per informazioni su come accedere e partecipare agli eventi visita la pagina dedicata sul sito de La Feltrinelli #FrancescoBianconi #Forever #LaFeltrinelli

A post shared by Francesco Bianconi (@francesco_bianconi_official) on

Una sfida che Bianconi ha voluto accettare alla soglia dei 50 anni ma che non porterà alla fine dei Baustille, anzi. La band è solo in “fermo biologico concordato“, ha dichiarato il suo fondatore. Il pubblico potrà ascoltare “Forever” a partire da domani, mentre da sabato 17 Francesco darà il via a degli incontri con il pubblico nel quale racconterà a voce questo suo progetto.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter