Mamma rischia di morire di setticemia, “di mezzo” un tampone

In Inghilterra una mamma rischia di morire di setticemia a causa di un tampone vaginale: se lo era scordato giorni prima

Amy Williams tampone (foto dal web)
Amy Williams tampone (foto dal web)

La notizia arriva dall’Inghilterra e vede una giovane mamma che, scordatasi di un tampone intra vaginale, ha rischiato di morire per setticemia. Intervistata dal tabloid Daily Mail, Amy Williams originaria originaria di Basildon, nell’Essex (Regno Unito) ha raccontato la sua terribile esperienza

Amy Williams di 24 anni ha partecipato ad una festa nel suo paese e ha deciso di utilizzare un tampone vaginale invisibile sotto i vestiti per nascondere le mestruazioni che le erano comparse qualche giorno prima. Quando è entrata nel bagno per cambiarsi, forse un po’ brilla, non riusciva a trovare il filo per tirar fuori il tampone. Non ricordandosi di averlo oppure no, ne ha infilato un altro ed è tornata a divertirsi in pista. Il tampone è rimasto dentro la sua vagina per ben 5 giorni e le ha causato un’infezione batterica molto forte.

LEGGI ANCHE -> Accadde oggi. I fatti più importanti nella storia accaduti il 15 ottobre

Quando Amy si è ricordata del doppio tampone vaginale lo ha estratto con forza notando però che era diventato scuro con un pessimo odore, ma incurante di ciò che era successo si è recata lo stesso a lavoro dove però ha iniziato ad accusare febbre altissima e successivo svenimento. Portata al pronto soccorso i medici sono intervenuti con le cure più indicate per la setticemia e dopo un lungo ricovero la donna è riuscita a tornare a casa.

Setticemia, cause e sintomi di questa malattia a volte letale