Dramma in mattinata, donna ritrovata morta in casa: fermato il figlio

Una donna di 64 anni è stata trovata morta questa mattina nella sua casa di San Benigno Canavese (Torino), dove sarebbe stata accoltellata.

Carabinieri
Carabinieri (Foto di djedj-Pixabay)

Drammatica scoperta questa mattina in provincia di Torino, dove una donna è stata ritrovata senza vita all’interno della propria abitazione. A lanciare l’allarme sono stati alcuni vicini che hanno allertato i carabinieri, giunti presso l’abitazione in seguito alla segnalazione. Entrati nella casa, i militari dell’Arma hanno rinvenuto il cadavere della proprietaria, una donna di 64 anni. La vittima sarebbe stata accoltellata, dato che il corpo presentava ferite d’arma da taglio ed un coltello insanguinato è stato ritrovato in cucina sul pavimento. I carabinieri che hanno avviato le indagini, dopo qualche ora, avrebbero fermato il figlio della 64enne che si trovava a casa di un conoscente.

Leggi anche —> Dimentica il freno a mano e l’auto la travolge: donna muore davanti la sua abitazione

Torino, donna accoltellata in casa: fermato dai carabinieri il figlio

Carabinieri
(Getty Images)

Una donna di 64 anni è stata ritrovata morta questa mattina, venerdì 16 ottobre, nella sua abitazione a San Benigno Canavese, comune in provincia di Torino. Secondo quanto riportato dalla redazione de La Stampa, a chiamare i carabinieri, intorno alle 10:30, sarebbero stati alcuni vicini di casa della donna, i quali si sarebbero preoccupati dopo aver visto le serrande di casa ancora abbassate a quell’ora. In pochi minuti, presso la villetta, sono intervenuti i militari dell’Arma che, entrati in casa, hanno ritrovato il cadavere della proprietaria.

Sul posto sono sopraggiunti il medico legale e gli agenti della scientifica che hanno effettuato i primi rilievi. Dai primi accertamenti, riporta La Stampa, è emerso che il corpo presentava diverse ferite d’arma da taglio ed un grosso coltello insanguinato è stato ritrovato in cucina. La donna sarebbe stata, dunque, accoltellata in casa.

I militari dell’arma hanno fatto scattare immediatamente le indagini per ricostruire i dettagli del caso e rintracciare il responsabile dell’omicidio. Dopo alcune ore, riporta La Stampa, intorno alle 13, i carabinieri hanno fermato il figlio della vittima, un uomo di 45 anni che si trovava a casa di un conoscente. Proprio in queste ore il 45enne sarebbe in caserma a Volpiano per essere interrogato.

Leggi anche —> Lite per una donna in piazza: ragazzo spara ed uccide un 26enne

balcone mogli
Carabinieri (foto dal web)

L’uomo, come spiegato dal procuratore Giuseppe Ferrando, sarebbe stato rintracciato e localizzato grazie al sistema gps installato sulla sua vettura.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.