Disinfettare casa: metodi naturali per rimuovere virus e batteri

L’allarme coronavirus comincia ad essere sempre più preoccupante. Per non beccarsi il virus è importante attuare tutte le precauzioni del caso e pulire tutto ciò con cui si va a contatto. E’ consigliabile anche pulire spesso la propria abitazione, ma andiamo a scoprire come disinfettare casa con rimedi fai da te efficaci.

Disinfettare casa fai da te
Disinfettare casa fai da te (Programmingibc – Pixabay)

Tra i prodotti che inquinano poco e che hanno proprietà antisettiche ci sono il succo di limone e l’aceto.

Nel caso del limone, è in grado di rimuovere tutti i germi dalle superfici grazie all’acido citrico contenuto al suo interno. Si tratta di un antisettico molto efficace.

Con l’aceto, invece, puoi creare uno spray disinfettante mettendo in una bottiglia acqua, aceto e qualche goccia di olio essenziale.

Sia l’aceto che il limone, però, non sono efficaci contro il Covid-19.

Disinfettare casa: alcool denaturato, acqua ossigenata o vapore

Disinfettare casa fai da te
Metodi naturali per disinfettare (Monfocus – Pixabay)

Per disinfettare la casa in modo ancora più efficace, però, si consiglia di optare per l’alcool denaturato a 90 gradi. Potrai riconoscerlo dal colore rosa.

Si tratta di un ingrediente che costa poco che non va usato puto. Dovrai, infatti, metterlo in acqua in modo da rendere la sua azione disinfettante ancora più efficace.

Proprio grazie all’acqua, l’alcool denaturato è in grado nei microbi, denaturando le membrane proteiche.

Questo tipo di alcool non può essere bevuto, ma si può utilizzare per pulire casa e favorire la rimozione dalle superfici di batteri e virus.

Bisogna utilizzarlo comunque sempre con estrema cautela poiché è infiammabile. Soprattutto in cucina, dunque, dovrai utilizzarlo con cautela.

L’alcool denaturato è ideale soprattutto per la pulizia di vetri, metalli o piastrelle. Ma non solo. Se diluito in acqua al 20% circa, è consigliato anche per la pulizia di grandi superfici, eccetto il parquet e i pavimenti in cotto.

Con l’alcool denaturato si può creare anche uno spray disinfettante. In questo caso, dovrai versare circa 30 gocce di olio essenziale a tu scelta dentro uno spruzzino di vetro da 240 ml.

Riempire fino all’orlo con un prodotto che al suo interno abbia un contenuto alcolico pari almeno al 70%.

Agita, poi, lo spruzzino e conservare fino all’uso. Questa soluzione sembra essere molto efficace anche contro il coronavirus.

LEGGI ANCHE ->Cattivi odori dal lavello: tanti metodi e rimedi fai da te

Per disinfettare l’ambiente, può essere utile anche l’acqua ossigenata, che di solito viene usata per le ferite. Si tratta di un prodotto che, oltre ad essere a basso costo, è molto semplice da reperire

Per poterlo utilizzare, dovrai munirti di vaporizzatore spray, dove dovrai diluire l’acqua insieme ad una concentrazione di acqua ossigenata pari al 3%.

In questo modo si potrà realizzare un disinfettante fai da te da usare per superfici della cucina o del bagno.

Un altro metodo che puoi usare per pulire in maniera certosina le superfici di casa è il vapore. Si tratta di un’ottima soluzione per sanificare tappeti e superfici, soprattutto se in casa ci sono persone allergiche oppure bambini.

Un metodo fai da te consigliato anche a chi preferisce non utilizzare prodotti chimici che spesso possono rappresentare un fastidio.

E’ importante sapere che, però, prima di procedere con i pulitori a vapore, dovrai togliere la polvere con l’aspirapolvere.

Disinfettare casa affidandosi ad un professionista

Disinfettare casa fai da te
Prima di procedere attuare le precauzioni di sicurezza (Monfocus – Pixabay)

Per disinfettare casa puoi anche ricorrere all’ozono. Stiamo parlando di un igienizzante molto efficace, più forte anche di alcuni detergenti chimici.

L’ozono è in grado di rimuovere il 99% di funghi, muffe, pollini, acari ed è in grado di inattivare i virus. Proprio per questo, è consigliato per chi soffre di allergie, infezioni o asme.

L’ozono, poi, ha anche il potere di eliminare i cattivi odori (fumo, cibo, muffa, sangue, vernice, urina, ecc). Questo perché le molecole di ozono sono in grado di neutralizzare le particelle che portano il cattivo odore.

Questo gas è più pesante dell’aria e, proprio per questo, è in grado di diffondersi in modo davvero capillare, raggiungendo anche i punti più nascosti dove ci sono allergeni e batteri.

Il generatore di ozono è consigliato ovviamente per uso professionale. La scelta del generatore varia in base anche al luogo dove bisogna operare.

Secondo gli esperti, 1 g/h di ozono è adatto per 10 metri cubi a 20 gradi per poter sanificare l’intero ambiente in 30 minuti. Quando si effettua questo tipo di intervento all’interno dell’ambiente non ci devono essere persone o animali e bisogna rispettare le procedure di sicurezza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter