Latina, matrimonio con oltre 80 persone: il provvedimento dei carabinieri

Ad una festa di matrimonio, in provincia di Latina, viene violato il Dpcm: invitate oltre 80 persone, carabinieri costretti a prendere provvedimenti

Carabinieri
Carabinieri (web)

Proprio quest’oggi, a Pontinia (Latina), si è verificata una grave violazione del Dpcm. Ad un matrimonio, infatti, erano presenti ben 82 invitati: 52 in più rispetto alla soglia dei 30 prevista dall’ordinanza di Conte. Il mancato rispetto delle norme anti-Covid ha richiesto l’immediato intervento dei carabinieri. Un simile episodio si è verificato anche a Zafferana Etnea, in provincia di Catania.

LEGGI ANCHE> Barista raggira il DPCM, chiude a mezzanotte e riapre poco dopo

Troppi invitati al matrimonio, i provvedimenti dei carabinieri

Festeggiamenti matrimonio
Festeggiamenti matrimonio (Getty Images)

Le regole del Dpcm annunciate dal premier Conte qualche giorno fa parlano chiaro: per cerimonie civili o religiose, non è possibile superare la soglia dei 30 invitati. Tuttavia, il regolamento non sembra essere stato recepito da tutti, date le violazioni riscontratesi in questi ultimi giorni, di cui una risalente proprio a stamani.

A Pontinia, in provincia di Latina, si è verificato un matrimonio con oltre 80 invitati. A seguito di una segnalazione, i carabinieri si sono trovati costretti ad intervenire, interrompendo la cerimonia. “E’ grave e da irresponsabili” – ha commentato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

multa
Multa (web)

Gli sposi, assieme agli invitati, stavano festeggiando presso una villa, che ora rischia di chiudere. Tutti i partecipanti sono stati multati dalle forze dell’ordine: “Ringrazio i carabinieri per l’impegno che stanno profondendo nell’attività di controllo – ha proseguito D’Amato, il quale, tornando sulla vicenda, aggiunge – Non si possono più fare feste e assembramenti di questa portata che mettono in discussione la salute dei partecipanti e del resto della comunità“.

Un simile episodio è avvenuto nei giorni scorsi in provincia di Catania, a Zafferana Etnea. Anche in questo caso, il numero degli invitati era superiore rispetto a quello indicato nel Dpcm: ben 52. Gli sposi, primi interrogati, hanno cercato delle giustificazioni, ma non c’è stato nulla da fare: al locale è stata attribuita una multa di 400 euro, ed imposti 5 giorni di chiusura.

LEGGI ANCHE> Covid, l’appello di Speranza: Le nuove misure sono necessarie 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter