Semipermanente fai da te: i passaggi per far durare lo smalto più a lungo

A quale donna non piace sfoggiare una manicure curata e da invidiabile. Le mani, in effetti, sono un vero e proprio biglietto da visita, ma non sempre si può prendere un appuntamento dall’estetista in tempo. Quale occasione migliore per imparare a fare un semi permanente fai da te in caso di imprevisti?

Semipermanente fai da te
Smalto rosso(Olichel – Pixabay)

Grazie al semipermanente, si possono avere le mani curate per qualche settimana. Si tratta di una vera e propria coccola a cui poche donne vogliono rinunciare. Per fare un semipermanente servono dei prodotti appositi e un kit che si può acquistare nei negozi specializzati.

Ciò che serve, dunque, è una lampada UV, un colore semipermanente, una base, un top coat, un cleanser e un pad semipermanente. Tutto materiale che si può acquistare anche nei negozi online.

Semipermanente fai da te: come preparare l’unghia

Semipermante fai da te
Mettere la base prima dello smalto (Iguanat – Pixabay)

La prima cosa che dovrai fare è preparare le unghie, magari il giorno prima dell’applicazione del semipermanente.

Devi rimuovere i residui di smalto, usando un solvente, per poi lavare le mani con un sapone naturale.

Successivamente metti le mani in ammollo in un recipiente con acqua tiepida, per poi aggiungere un cucchiaio di amido di riso. Trascorsi 10 minuti, usare uno scrub per le mani nel caso le mani siano particolarmente rovinate.

A questo punto devi procedere con il taglio e la limatura delle unghie. Dovrai fare attenzione anche a togliere le cuticole, spingendole con un bastoncino verso la base delle unghie.

Dopo aver effettuato la manicure, bisogna applicare la base sulle unghie, per poi lasciare la mano sotto la lampada per 2 minuti circa.

Subito dopo si può procedere a stendere lo smalto del colore che si preferisce. Una volta applicato, si dovranno mettere le dita sotto la lampada UV per un paio di minuti.

La cosa migliore è fare due passate e, ad ogni passata, mettere l’unghia sotto la lampada.

Dopo aver applicato il semipermanente potrai procedere con il top coat che serve a fissare e rendere lo smalto più lucido. Una volta messo, anche il top coat deve essere asciugato sotto la lampada UV per un paio di minuti.

Come rimuovere il semipermanente

Semipermanente fai da te
Semipermanente fai da te (Impression60 – Pixabay)

Anche se ha una durata molto lunga, anche il semipermanente con il passare del tempo tende a rovinarsi. Per rimuoverlo, dovrai in primis prendere un dischetto di cotone imbevuto con il solvente, per poi metterlo sull’unghia.

Ogni unghia, poi, deve essere arrotolata nella carta stagnola per circa 10 minuti. Trascorso il tempo necessario, dovrai rimuovere la carta stagnola e il dischetto di cotone. Quando toglierai il dischetto, dovrai fare una leggerissima pressione per favorire la rimozione del semipermanente.

LEGGI ANCHE ->Pulizia del viso fai da te: tutti i passaggi necessari per purificare la pelle!

Subito dopo dovrai passare il buffer per levigare l’unghia, per poi applicare un olio per cuticole e spingerle indietro.

Per far venire bene il semipermanente fai da te, le unghie devono essere pulite e lisce. Se ci sono eventuali residui. Infatti, il risultato non sarà dei migliori.

La cosa migliore è fare il semipermanente quando le unghie sono medio-corte. Si tratta, infatti, di una procedura che si presta poco per le unghie lunghe poiché potrebbero spezzarsi in seguito a degli urti.

Nel caso delle donne in gravidanza, poi, è preferibile effettuare il semipermanente in ambiente che sia arieggiato in modo da evitare di dover respirare eventuali sostanze tossiche.

Per far sì che il semipermanente fai da te abbia una durata lunga, è meglio usare i guanti quando si fanno le pulizie di casa in modo da non subire traumi. E’ consigliabile, poi, non stare a contatto con l’acqua calda le tre ore dopo l’applicazione dello smalto.

Sempre meglio, poi, usare dei prodotti che siano di qualità e procedere con l’applicazione del semipermanente una volta ogni 4 settimane in modo da non rovinare l’unghia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter