Covid, sottosegretario Zampa: “Asintomatici due terzi dei contagiati”

Covid, sottosegretario Zampa: “Asintomatici due terzi dei contagiati”. Per Zampa “questo significa molto dal punto di vista della gestione

astrazaneca
(Getty Images)

L’Italia è alle prese co la seconda ondata, un poco in ritardo rispetto ad alcuni paesi europei come Francia e Spagna, nonchè Regno Unito. Tuttavia, i numeri di questa seconda ondata sono di natura diversa rispetto alla prima. Il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa, ospite di una trasmissione tv, sottolinea che due terzi dei nuovi contagiati da coronavirus sono asintomatici. “Questo significa molto dal punto di vista della gestione del virus: sono persone che devono stare a casa dieci giorni e rispettare certe regole ma che non aumentano la pressione sugli ospedali”, ha affermato il sottosegretario.

Leggi anche > Le foto di Filippa Lagerback

Covid, lieve calo dei positivi

coronavirus
(Getty Images)

Intanto il Ministero della Salute ha aggiornato i numeri relativi all’epidemia da Covid-19, diffusasi in Italia. Stando alla tabella sanitaria odierna, i casi di persone risultate positive al virus sono saliti a 423.578 con un incremento di 9.338 unità rispetto a ieri. Di questi risultano essere attualmente positivi 134.003 (+7.766) soggetti. Ancora in aumento i pazienti in terapia intensiva797 in totale e 47 in più di ieri. Il numero dei guariti dall’inizio dell’emergenza è giunto a 252.959 con un incremento di 1.498 unità. Nelle ultime 24 ore, purtroppo, si sono registrate 73 vittime che portano il bilancio totale dei decessi nel nostro Paese a 36.616. Intanto la Regione Campania, si legge nelle note, ha effettuato il ricalcolo dei deceduti spiegando che il numero di oggi fa riferimento al periodo a partire dalla data del 1 ottobre del 2020 per tardiva comunicazione di decessi avvenuti al di fuori del territorio delle rispettive ASL di competenza.

Leggi anche > Covid, in vigore nuove misure

Coronavirus
Coronavirus (Foto dal web)

La Regione Emilia Romagna ha eliminato 1 caso, in quanto giudicato non caso Covid-19. Restano per lo più costante, purtroppo, le vittime mentre c’è stata una contrazione dei contagi totali giornalieri. Bisogna attendere almeno 15 giorni per verificare gli effetti delle nuove restrizioni.

 

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.