Pulire collane d’argento ossidate con metodi naturali e super efficaci!

Con il passare del tempo anche le collane in argento tendono a rovinarsi. Per pulirle servono pochi e semplici accorgimenti. Innanzitutto, serve un panno in microfibra, un detersivo per i piatti oppure del bicarbonato. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio i metodi fai da te più efficace per pulire una collana d’argento.

Pulire collane d'argento ossidate
Pulire collane d’argento ossidate (LUM3N – Pixabay)

Per pulire una collana, soprattutto se si tratta di argento antico, devi fare attenzione ad usare un panno che non possa graffiare il gioiello. In commercio ce ne sono tanti di panni creati proprio per pulire questo genere di metalli.

Generalmente, però, già va bene un semplice panno in microfibra che abbastanza soffice. Nel caso in cui dovessi raggiungere anche zone più nascoste, puoi servirti di un semplice cotton-fioc.

Se la collana è un po’ ossidata, si può anche usare il detersivo per i piatti. Basterà aggiungerne qualche goccia in una tazza d’acqua calda, per poi mescolare e bagnare il panno microfibra per pulire la collana.

Il panno deve essere strofinato sulla collana, facendo dei movimenti avanti e indietro, per evitare di graffiarla. Possibilmente, devi passare il panno proprio dove ci sono le venature del metallo.

In particolare, le maglie devono essere pulite, strofinando tra le due dita con l’aiuto del panno.

Ogni tanto, però, bisogna usare una porzione di panno pulita, per non fare in modo che l’ossido non vada sul metallo.

Nel caso in cui la collana abbia anche dei dettagli particolari, si può usare uno spazzolino con setole morbide, strofinando delicatamente.

Alcune collane, poi, hanno dei punti più scuriti proprio per metterne in evidenza alcuni dettagli. In questo caso, lascia tutto così, in modo da non alterare la bellezza del gioiello.

Pulire collane d’argento ossidate con una soluzone  fai da te

Pulire le collane d'argento ossidate
Rimedi fai da te(JamesDeMers – Pixabay)

Per pulire una collana d’argento ossidata, si può anche creare una soluzione fai da te. In questo caso dovrai mischiare 120 ml di succo di limone con un cucchiaio di olio di oliva.

Questo composto, una volta creato, dovrai metterlo sulla collana, possibilmente nelle parti dove non ci sono decorazioni o pietre.

In questo caso potrai utilizzare anche solo le dita visto che si tratta di ingredienti che non sono dannosi per la pelle. Strofina sempre delicatamente per non rovinare la collana.

Al posto del composto con succo di limone e oliva, si può usare anche il dentrificio. Meglio optare per quelli che contengono un ingrediente noto come “hydrated silica”.

Una volta passato il composto scelto sulla collana comunque potrai risciacquare il gioiello con l’acqua fredda. In questa fase, dovrai fare attenzione a rimuovere tutti i residui del composto usato per togliere la patina di ossido.

Per pulire una collana d’argento ossidata, puoi anche usare un altro metodo fai da te. In questo caso, dovrai preparare una teglia in alluminio con tanto di carta stagnola. Al suo interno dovrai aggiungere un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di sale.

Meglio non usare questo metodo quando si tratta di collane che hanno pietre preziose poiché potrebbero danneggiarsi. Se vuoi, puoi aggiungere anche 120 ml di aceto di vino bianco. Le dosi sono importantissime perché l’aceto, a contatto con il bicarbonato, può generare anidride carbonica.

Aggiungi anche l’acqua calda nel recipiente d’alluminio (250 ml) e mescolare il tutto per far dissolvere il sale e il bicarbonato. A questo punto non resta che immergere la collana nella soluzione lasciandola in posa per 2 o 3 minuti.

Trascorso il tempo necessario non resta che togliere la collana dal recipiente, strofinando le zone dove c’è bisogno di togliere ancora un po’ di ossido. Una volta asciugata, la collana sarà come nuova!

 

Tra i rimedi naturali per pulire l’argento, c’è anche la birra che, insieme alla coca cola, rappresenta un’ottima soluzione per risolvere il problema legato alle collane d’argento ossidate.

Quello che dovrai fare è riempire una ciotola con la birra per poi lasciarci in posa l’argento per tutta la notte. La mattina dopo bisogna risciacquare tutto.

LEGGI ANCHE ->Disinfettare casa: metodi naturali per rimuovere virus e batteri

Anche se può sembrare molto strano, anche la cenere può essere un buon metodo per rinnovare l’argenteria ossidata. In questo caso, la cenere deve essere prima setacciata in modo da rimuovere frammenti di qualsiasi materiali.

Successivamente bisogna aggiungere dell’acqua in modo da ottenere un impasto che dovrai strofinare sugli oggetti ossidati.

Meglio usare un panno microfibra ma, in alternativa, si può anche usare un batuffolo di cotone. Se vuoi, puoi anche aggiungere un po’ di succo di limone nella soluzione che hai creato con la cenere.

Una volta passato il composto sulla collana, comunque si dovrà procedere con il risciacquo.

E per le posate d’argento? Consigli su come evitare che l’argento si ossidi

Pulire le collane d'argento ossidate
Rimedi fai da te utili anche per le posate (ds_30 – Pixabay)

Anche l’amido rappresenta un’ottima soluzione fai da te per pulire l’argento. Dunque, potrai usare l’acqua di cottura delle patate, filtrata, per lucidare l’argento. Questo metodo sarà ancora più efficace se all’acqua unisci anche un cucchiaio di aceto.

Si tratta di una soluzione ottima, ad esempio, per lucidare le posate d’argento.

Per non far ossidare i gioielli è buona norma non farli stare a contatto con creme, make-up o profumi poiché favoriscono il processo di ossidazione.

Un altro consiglio è quello di mettere l’argenteria in sacchetti di tela insieme ad un po’ di canfora. In alternativa, si possono anche avvolgere gli oggetti d’argento dentro a dei fogli di alluminio.

La plastica, invece, non è adatta perché può creare umidità. Stesso discorso anche per la carta di giornale che è altamente sconsigliata.

Nel caso in cui non riusciate a risolvere il problema dell’argento ossidato, potete affidarvi agli innumerevoli prodotti presenti sul mercato. Anche su Amazon, infatti, si possono comprare tanti prodotti fatti apposta per gli oggetti ossidati.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter