Usa, precipita dal ventesimo piano di un palazzo: muore ragazzo di 13 anni

Un ragazzo di soli 13 anni è morto dopo essere precipitato dal ventesimo piano di un palazzo a Midtown Manhattan, New York (Usa).

Palazzi Manhattan
Palazzi Manhattan (Getty Images)

È precipitato dalla terrazza della sua abitazione, sita al ventesimo piano di una palazzina, ed ha perso la vita. Questo il tragico destino di un ragazzino di 13 anni morto nella mattinata di ieri a Midtown Manhattan, a New York, negli Stati Uniti. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il 13enne stava svolgendo i compiti sul terrazzo, quando, per cause ancora in fase di accertamento, è precipitato nel vuoto. Un volo da decine di metri che non ha lasciato scampo al 13enne di cui è stato possibile solo constatarne il decesso. Sulla vicenda sta indagando la polizia di New York che al momento non escluderebbe la pista del gesto volontario.

Leggi anche —> Usa, bambino di 11 anni ruba uno scuolabus e si schianta contro un albero

Usa, ragazzo di 13 anni precipita dal ventesimo piano di un palazzo: indaga la polizia

Ambulanza Usa
(Getty Images)

Un ragazzo di 13 anni è deceduto ieri mattina, lunedì 19 ottobre, a Midtown Manhattan, a New York, negli Usa. Il 13enne sarebbe precipitato dalla terrazza della casa dove viveva con i genitori, sita al ventesimo piano di un grattacielo sulla 43rd Street, nei pressi della Ninth Avenue. Stando ad una prima ricostruzione, riportata dalla stampa locale e dal quotidiano britannico Daily Mail, il ragazzo stava svolgendo i compiti di scuola sul terrazzo, quando, per cause ancora da accertare, sarebbe caduto nel vuoto da una considerevole altezza. Sul luogo della tragedia sono arrivati i paramedici che, purtroppo, non hanno potuto fare altro che constare il decesso del 13enne, morto per le gravi ferite riportate nella caduta.

Intervenuti anche gli agenti della polizia del dipartimento di New York che hanno avviato le indagini per ricostruire quanto sia accaduto. Dai primi accertamenti, come riporta Daily Mail, è emerso che sul computer del ragazzo siano stati trovati dei “messaggi criptici”, circostanza che non farebbe escludere agli inquirenti l’ipotesi di un suicidio. Al momento, come riferito da un portavoce della polizia, non vi sarebbe nessun sospettato e si esclude il coinvolgimento di terzi.

Leggi anche —> Usa, bambino trova pistola nel comodino e si spara alla testa: tragedia in casa

Polizia statunitense
(Getty Images)

Distrutte dal dolore la madre e la sorella del ragazzino che, come riporta Daily Mail, si trovavano in casa al momento della tragedia.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale, seguici anche sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.