La gomma blu non cancella la penna: ecco a cosa serve davvero!

Anche chi non va più a scuola si ricorderà sicuramente la gomma blu e rossa. Uno strumento indispensabile nell’astuccio di qualsiasi studente. Ma a cosa servono i due lati della gomma? Dopo anni e anni, è stato svelato l’arcano.

Gomma blu
Gomma blu e rossa (hans-Pixabay)

Per tantissimo tempo tutti hanno pensato che la parte rossa fosse utile a cancellare le scritte fatte a matite, mentre la parte blu fosse adatta a cancellare gli errori fatti a penna. Si scopre che in realtà che i motivi non sono quelli elencati poco fa.

La parte blu, in realtà, non serve per cancellare la penna. Non si tratta di una novità visto che saranno tantissime le persone che hanno provato a cancellare i segni della penna senza riuscirci. In moltissimi casi, infatti, è capitato che a venire via fosse la carta.

Gomma blu: qual è la sua utilità?

Gomma blu
Insieme di matite (bluebudgie-Pixabay)

Ma allora a cosa serve il lato blu della gomma? In realtà serve per cancellare la matita proprio come la parte blu. La differenza, però, sta nella superficie su cui si trova il tratto. Viene da sé che questa gomma è studiata per cancellare segni di matita sul cartone o sulla terracotta.

Dobbiamo quindi sfatare un mito: questa gomma non serve a cancellare i segni della penna. Ma come fare, dunque, nel caso in cui ci siano delle scritte fatte a penna da cancellare.

Come cancellare i segni della penna

Gomma blu
Rimuovere segni inchiostro (FreePhotos-Pixabay)

Per riuscire a cancellare la penna, ci sono dei metodi fai da te molto semplici. Il primo consiglio da seguire è quello di tamponare le scritte a penna con un bastoncino di cotone. Il bastoncino deve essere bagnato con la candeggina, per poi essere picchiettato sugli errori da cancellare.

Tra i rimedi fai da te per cancellare le scritte a penna c’è anche quella che prevede l’uso del dentifricio. In questo caso basterà mettere il dentifricio su uno spazzolino da denti, per poi strofinare delicatamente le scritte a penna.

LEGGI ANCHE –>Come realizzare fiori di carta scenografici in pochi semplici passaggi

Potrete notare che, dopo aver strofinato, gli errori a penna andranno via ma è importante che il dentifricio non abbia grumi e che sia di colore bianco.

In assenza di dentifricio, gli errori a penna si possono anche cancellare con solventi per unghie a base di acetone. In questo caso, si dovrà mettere un po’ di solvente su un cotton fioc per poi strofinare dove ci sono gli errori da cancellare.

Anche l’inchiostro rappresenta un ottimo rimedio fai da te per eliminare le scritte di inchiostro. Nel caso in cui la scritta da rimuovere fosse molto piccola, si dovrà prendere un batuffolo di cotone bagnato con un po’ di alcol e picchiettare sugli errori da cancellare.

Nel caso si debbano cancellare un bel po’ di scritte, si può immergere la parte interessata per 5 minuti dentro una vaschetta con l’alcol.

Tra i metodi fai da te efficaci e a portata di mano c’è anche la lacca per i capelli. Basterà spruzzarla sull’inchiostro da cancellare per avere un effetto sorprendente.

Dopo aver spruzzato la lacca, però, dovrai prendere un po’ di stoffa e strofinare. Questo metodo va bene anche per superfici diverse dalla carta come il cotone, la lana, ecc.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter