Conte in parlamento, informativa sulle misure adottate per la nuova fase Covid

In diretta l’informativa urgente del Premier Conte in Parlamento. Le critiche contro il Governo: ” Palazzo Chigi è diventata come Netflix”

governo autonomi
Parlamento (Getty Images)

Si sta tenendo in queste ore la conferenza in Parlamento tenuta dal Premier Conte per illustrare le direttive del nuovo Dpcm in atto dal 18 ottobre. A prendere la parola per primo è il Presidente del Consiglio che informa i suoi colleghi e le diverse parti politiche sulla situazione epidemiologica dell’Italia che in queste ultime settimane sta combattendo la cosiddetta seconda ondata dei contagi Covid-19. “Nei mesi successivi alla fase più acuta non abbiamo mai abbassato la guardia – afferma Giuseppe Conte – l’Italia è stata la prima che con coraggio e determinazione ha scelto di assumere misure molto rigorose sino al lockdown”.  Continua: “E’ stato il Paese più prudente nelle riaperture, nonostante tanti passi in avanti non dovevamo confinarci in un porto sicuro mentre nel mondo il contagio si moltiplicava per numero ed estensione territoriale”. Spiega: “Siamo consapevoli che ancora una volta ai cittadini si chiedono sacrifici, rinunce, limitazioni alla loro ordinaria condotta di vita”. Con attenzione parla dell’individuo: “Ancora una volta siamo costretti a compiere una sofferta operazione di bilanciamento tra diritti e libertà fondamentali – afferma – con l’obiettivo di trovare il punto di equilibrio che nell’assicurare alla salute la tutela più intensa, comporti il minor sacrifico possibile degli altri diritti fondamentali pure coinvolti”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Terribile incidente sulla statale: muore un carabiniere, grave il collega

Conte in Parlamento, informativa sulle nuove strategie

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (getty images)

I principi che muovono oggi l’azione del governo sono sempre gli stessi: massima precauzione adeguatezza proporzionalità. Secondo il Governo la tutela della vita e della salute dei cittadini è il presupposto per il godimento di tutti gli altri diritti. “Tutelare prioritariamente la salute consente di difendere meglio anche il tessuto produttivo del Paese”. Il Presidente del Consiglio afferma poi, che sebbene ci sia in corso una pandemia, i dati economici siano più confortanti delle attese e l’economia sta dimostrando un’elevate resilienza.  E’ per questo quindi che saranno vietate le chiusure generalizzate sia delle attività commerciali, le aziende e le scuole. Ancora una volta Conte ribadisce: “In Italia la situazione è diversa rispetto a marzo, anche se molto critica”. Dopo una serie di ringraziamenti il Premier illustra le direttive del nuovo Dpcm sostenendo che la strategia adottata attualmente è molto diversa rispetto al passato. “Ritengo fondamentale, direi decisivo il massimo coordinamento tra i diversi livelli di governo secondo un metodo ispirato alla collegialità – sottolinea – alla necessaria condivisione delle scelte che devono preservare caratteri di omogeneità, di coerenza”. Inoltre accenna alla nuova legge di bilancio 2021 dove ci saranno ulteriori proroghe per i pagamenti e aiuti per le piccole imprese. E conclude: “Se saremo disposti ad affrontare questi sacrifici domani riusciremo ad evitare interventi più pericolosi e quindi più penalizzanti”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Raoul Bova visibilmente dimagrito: l’attore ha spiegato cosa gli sta accadendo – FOTO

Le critiche dall’opposizione

Non sono mancate di certo critiche da parte delle altre fazioni politiche. Prima la deputata Locatelli di Lega ha fatto riferimento al Ministro dell’Istruzione: “L’unica colpa che ha il Ministro Azzolina è quella di essere la persona sbagliata nel posto sbagliato”. Afferma: “Perché se per mesi ha riflettuto su banchi e ancora sta contando la distribuzione di mascherine – continua – io credo che non abbia capito per niente qual è il problema dei ragazzi che devono andare a scuola accedendo al trasporto pubblico”.  Sottolinea: “Quel trasporto pubblico che per mesi è stato trascurato e abbandonato forse perché questo Governo stava riflettendo sui monopattini“.

E ancora Giacomoni di Forza Italia: “Ormai Palazzo Chigi è diventato come Netflix perché produce dei dpcm come se fossero delle sitcom”.  Ironizza: “L’undicesimo Dpcm in 7 mesi, un vero record  da guinness dei disastri”.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter