Gettoni telefonici, se avete questi, guardate quanto valgono

Non solo le vecchie Lire conservano un discreto valore economico in mano ai collezionisti più attenti, ma anche i gettoni telefonici. Vediamo quali

Gettoni telefonici (foto dal web)
Gettoni telefonici (foto dal web)

Vi ricordate i vecchi gettoni telefonici che si usavano per fare le telefonate dalle cabine pubbliche? Forse ognuno di noi ne ha ancora qualcuno infilato in qualche tasca della borsa oppure nel salvadanaio insieme alle vecchie Lire. Non gettateli via perché alcuni gettoni, se ben conservati, possono valere varie centinaia di euro.

Il primo gettone telefonico italiano fu realizzato dalla Stipel, che poi divenne la Sip, per la Fiera Campionaria di Milano del 1927 ed era composta da una lega di nichel, zinco e rame. Dal 1959 fino al 1980 sono stati coniati tutti i gettoni che sono rimasti in circolo fino al 2001 anche se per molti anni sono state le schede telefoniche prepagate introdotte negli anni 80 a rimpiazzarli lentamente.

Se nel 1959 un gettone telefonico aveva un valore equivalente a 30 lire, nel 1984, questo si fermò a 200 lire e venne mantenuto fino alla sua ultima data di utilizzo, il 2001. Se ti stai chiedendo quanto può valere ora, rispondiamo che questo aspetto dipenderà da alcuni fattori tra cui la conservazione, lo stato e l’anno di conio. Vediamo insieme se esistono dei gettoni telefonici rari e di valore.

I gettoni telefonici più rari