Covid-19, la pandemia imperversa: la situazione in Europa

La pandemia da Covid-19 continua ad imperversare in Europa: alcune Nazioni, come Francia e Spagna, hanno imposto stringenti misure, in primis un coprifuoco.

Covid proposta soglia contagio sotto Rigoli
(Getty Images)

La pandemia continua ad attanagliare il Pianeta. I numeri sono in crescita ed attualmente in Europa i dati sono tutti negativi. Nazioni come Francia, Spagna e Belgio stanno subendo un ingente incremento di contagi e decessi. Nelle ultime 24 ore, il Paese d’Oltralpe ha registrato ben 41.622 nuovi casi. Il Belgio ha raggiunto un numero di decessi, rapportato alla popolazione, che lo fa balzare in cima alla classifica dei Paesi con maggior numero di morti.

Leggi anche —> Covid-19, Ranieri Guerra: “Nuovo lockdown? Provocherebbe rivolte armate”

Covid-19, Europa attanagliata dal virus: coprifuoco in Francia e Spagna

Coronavirus
(Getty Images)

Numeri sempre più preoccupanti quella della pandemia da Covid-19. In Europa numerose sono le Nazioni che stanno subendo un duro attacco non solo da un punto di vista sanitario. La crisi è sistemica e le conseguenze del virus si stanno facendo sempre più pesanti sulle economie globali.

Nel mondo sono 41 milioni i soggetti contagiati dall’inizio della pandemia ad oggi. Le morti hanno superato la soglia del milione.

La Francia, nelle ultime 24 ore ha registrato ben 41.622 nuovi casi, che mostra un’ascesa realmente preoccupante. Una seconda ondata ancor più violenta della prima da cui emerge un quadro critico.  Per tale ragione è stato disposto un coprifuoco che vedrà coinvolti ben 46 milioni di abitanti, rientrano nella misura 54 comuni. Inevitabile una disposizione di tal genere, stante l’incessante imperversare del virus, che avrà luogo da venerdì dalle 21 alle 6 del mattino.

Ma il Paese d’Oltralpe non è l’unico a propendere per tale misura. Sono innumerevoli le Nazioni che per scongiurare l’ipotesi di un nuovo lockdown generalizzato stanno cercando di porre in essere decisioni stringenti sì, ma meno invasive. La Spagna, con oltre un milione di contagi, ha optato per nuove restrizioni. La città di Granada è la prima a ad essere stata sottoposta a coprifuoco dalle 23 alle 6. Una misura a cui andrà di certo incontro anche Madrid, ha spiegato il Ministro della Sanità,

Non va assolutamente meglio in Grecia dove il Presidente ha optato per la medesima misura sia per la Capitale, Atene, che per Salonicco. La Germania, invece, non ha reso noto un inasprimento delle misure, ma ha effettuato una previsione sull’aumento dei casi che parla di ingenti incrementi nei prossimi giorni.

Il Belgio è balzato in cima alla lista dei Paesi che, in rapporto alla densità abitativa, ha registrato il maggior numero di decessi al Mondo. Attualmente sono infatti oltre 10.500 i cittadini deceduti. Per non parlare delle infezioni medie che giornalmente, in questa settimana, si sono attestate oltre i 9mila casi. Registrando, quindi, un incremento rispetto alle settimane scorse del 75%.

La Russia non è esente o libera dal virus. In 24 ore sono stati 16mila i casi di contagio con poco meno di 300 i morti.

Leggi anche —> Covid-19, ipotesi nuovo lockdown se non diminuiscono i contagi tra 7 giorni


Johns Hopkins University

In sintesi il quadro europeo sarebbe altamente preoccupante. Il numero dei contagi continua a salire vertiginosamente. Anche in Italia, nonostante il numero dei tamponi ora effettuati sia nettamente maggiore rispetto a quelli della prima fase emergenziale, i numeri restano altissimi. Si parla di una media in questa settimana di circa 9mila contagi quotidiani.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.