Gli danno 6 mesi di vita per un cancro al cervello, ma poi succede qualcosa

Quando ha scoperto di avere il cancro e i medici gli hanno dato 6 mesi di vita, un giovane ha dovuto rinunciare al lavoro dei suoi sogni ma ha trovato l’amore

Julian Fiano (foto dal web)
Julian Fiano (foto dal web)

Julian Fiano, 32 anni e una vita davanti, era entusiasta quando gli hanno offerto un lavoro di allenatore di calcio, sperando che la sua carriera da sogno gli avrebbe permesso di ispirare i giovani e aiutarli attraverso i momenti difficili della loro vita, ma tutto è cambiato quando gli è stato detto che aveva il cancro al cervello e che gli restavano solo 6 mesi di vita.

LEGGI ANCHE –> Stroncato dall’infarto sul divano, farmacista muore a 55 anni

Julian ha dovuto abbandonare rapidamente i suoi sogni e iniziare pianificare il suo funerale. Solo pochi giorni prima, a Julian era stato offerto il lavoro della sua vita e ora avrebbe dovuto rifiutare: “Quando ti dicono che ti restano 6 mesi da vivere, pensi al fatto che morirai, non alla tua carriera“, ha dichiarato Julian al Mirror.

Contro ogni previsione, Julian, grazie alla chemioterapia, ha largamente superato il limite di tempo inizialmente previsto dai medici. Ad oggi cerca di rimane positivo: “Al momento l’obiettivo principale è arrivare alla fine di questo ciclo di chemioterapia e vedere se ci sono dei miglioramenti“.

All’improvviso l’amore per Julian

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Unity is Strength💝💫✨

Un post condiviso da Dying Alive©️ (@dying_alive_247) in data:

Julian, 32 anni, era apparso su First Dates quasi due anni fa, nel dicembre 2018. Intervistato poi successivamente dai tg locali, aveva commosso i telespettatori per la sua storia di dolore e per il fatto che gli fosse stato diagnosticato un tumore al cervello con pochi mesi di vita, un atteggiamento ispiratore perché così apertamente onesto sulla sua diagnosi perché “non voleva nasconderlo”.

Aveva detto: “Sto ancora andando forte, con la malattia cambia tutto, non voglio perdere tempo a preoccuparmi di dove sto andando perché il mio futuro è diverso. Il mio futuro non è garantito… Anche se il mio cancro è terminale, sono sulla luna con l’essere vivo in questo momento”.

Lucy Docherty, 30 anni, stava guardando a casa ed è stata così presa dalla storia di Julian che si è sentita costretta a mettersi in contatto con lui, nonostante fosse stata avvertita dalla famiglia e dagli amici che essere coinvolta sentimentalmente con Julian non sarebbe stato facile.

LEGGI ANCHE –> Rinvenuto cadavere nel bosco: fatto a pezzi in due buste dell’immondizia

Ora i due hanno una relazione, convivono e parlano anche di avere potenzialmente un bambino. Condividendo la loro storia con The Brain Tumour Charity, Lucy ha detto: “Il nostro rapporto è progredito a un livello che forse nessuno di noi si aspettava. Ora viviamo insieme e lui è il mio migliore amico, così come il mio partner. Sono pienamente consapevole della prognosi di Julian e la affrontiamo a testa alta insieme, ma voglio godermi il nostro rapporto come le altre persone della nostra età e mi sento benedetta che siamo in grado di farlo“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Happiness💝💫✨

Un post condiviso da Dying Alive©️ (@dying_alive_247) in data:

Lucy ha spiegato che Julian ha avuto il suo sperma congelato prima di sottoporsi a trattamento chemioterapico, quindi l’opzione per la coppia di avere un bambino è lì, ma è qualcosa che stanno tenendo fermo per un prossimo futuro e non si danno una scadenza.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.