Teatro: sulla chiusura prevista dal nuovo Dpcm parla la Guerritore

Lo sfogo dell’attrice Monica Guerritore sulla chiusura dei teatri e l’invito alla Rai ad “aprire le porte”  

teatro
Monica Guerritore (Getty Images)

Il nuovo Dpcm, in vigore da ieri fino al 24 novembre, prevede fra le altre anche la chiusura dei teatri: una misura che ha provocato la reazione di buona parte del mondo dello spettacolo che ribadisce la sicurezza di certi ambienti.

Su questo tema si è espressa anche l’attrice Monica Guerritore che, mentre riflette sulla necessità dei nuovi provvedimenti adottati dal Governo, afferma la possibilità per i teatri di riaprire, anche saltuariamente. Secondo quanto dichiara, il teatro infatti, al pari della scuola, è un veicolo di trasmissione culturale che non può essere bloccato.

L’appello è anche per i tanti attori che dovranno fronteggiare un nuovo inverno; senza contare l’importanza del lavoro svolto per il bene della comunità. Pur trattandosi di un bene “immateriale” è altrettanto indispensabile per il benessere dei cittadini, al pari dei beni cosiddetti materiali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> FEDERICA PANICUCCI È UNO SPLENDORE. VESTITO CORTISSIMO, BOOM DI LIKE | FOTO

Monica Guerritore: un appello pro Teatro e teatranti

teatro
(Getty Images)

In un periodo duro per l’Italia e gli italiani che si trovano alle prese con l’emergenza sanitaria in atto, il teatro svolge una funzione culturale e di benessere per i cittadini che non può essere ignorata. Anzi, proprio per questo, deve essere promossa e sollecitata.

E’ quanto si evince dalla riflessione dell’attrice, Monica Guerritore, sul nuovo Dpcm e sulle sue misure restrittive. Le misure coinvolgono anche cinema e teatri, sebbene dagli attori siano considerati luoghi sicuri. Ci si aspetta, quindi, che i teatri possano riaprire anche dopo un paio di settimane di fronte al calo dei contagi.

teatro
Monica Guerritore (Getty Images)

Un altro appello è rivolto alla televisione pubblica, alla Rai, perché si impegni a diffondere gli spettacoli teatrali, fornendo ai telespettatori la possibilità di uno spettacolo anche in prima serata e non sempre “a notte fonda” sullo stesso canale. La televisione non può fornire, secondo l’attrice, sempre gli stessi servizi per far svagare i telespettatori: oltre ai quiz, ai programmi culinari o dedicati alla musica, è necessario dare il giusto spazio anche agli spettacoli teatrali e ai suoi attori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> FRANCESCO GABBANI | IL CANTANTE PARLA DEL RITIRO DALLE SCENE | FOTO

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter