Inquinamento da trasporti: quadro nero per l’Europa

Il settore trasporti in Europa produrre un livello di inquinamento elevatissimo: Milano in cima alla lista delle città per smog.

Auto
(Getty Images)

Un quadro sconcertante sul fronte inquinamento quello prospettato dalla Greenvulcano che si è rifatta ai dati Eurostat. Il settore trasporti Europeo sarebbe una delle maggiori fonti di smog, contribuendo per ben il 30% sul totale delle emissioni di CO2.

All’interno del rapporto sono stati individuati anche i Paesi in cui i livelli sarebbero maggiormente elevati. I responsabili del 70% della sua produzione sarebbero sei, in primis la Germania. Tra le città maggiormente inquinate, invece, Milano che guida la classifica.

Leggi anche —> Inquinamento e disturbi mentali: scoperta una correlazione

Inquinamento da trasporti, quadro nero per l’Europa: i dati di Greenvulcano

Inquinamento
(Getty Images)

Dal nuovo rapporto pubblicato dalla Greenvulcano, come riporta Adriaeco.eu, emerge un quadro impietoso sul fronte inquinamento. Il settore trasporti sarebbe il maggior responsabile dell’alto tasso di produzione di CO2, mentre quanto alle Nazioni più sregolate in tema di emissioni figurerebbe al primo posto la Germania. Le città, invece, prime per smog sono italiane: Milano in testa e Torino seconda.

Una classifica quella delle nazioni maggiormente inquinante ed inquinanti che come detto al vertice vede, dunque, 6 paesi. Dopo la Germania, responsabile del 32% delle emissioni, c’è il Regno Unito, seguono Polonia, Francia, Italia e Spagna. Il Bel Paese, però, balza in cima quando l’analisi si focalizza sulle singole città. Milano e Torino si sarebbero conquistate i tristemente primo e secondo posto. Kiev, Colonia, Stoccarda, Haarlem e Berlino, creano uno stacco prima di rivedere un altro centro italiano, Napoli che si piazza settima.

Secondo i dati della Greenvulcano, a seguito della Pandemia da Covid vi sarebbe stato un aumento esponenziale della mobilità a noleggio, si da evitare il mezzo pubblico. Una vera rivoluzione, spiega la società autrice del rapporto che finalmente condurrà ad una mentalità sempre più rispettosa dell’ambiente. L’automotive sta proponendo veicoli ogni giorno meno inquinanti e si adopera per giungere a mezzi full electric ad emissione zero.

Leggi anche —> L’inquinamento dell’aria ha un costo: quanto spende ogni italiano

Virus ricerca Cnr inquinamento aria scoperta
(Getty Images)

Un traguardo che una volta raggiunto rappresenterà un punto di svolta. A ciò si aggiunge anche l’esponenziale aumento di mezzi ecologici come bici elettriche e monopattini che di certo contribuiranno in maniera più che positiva.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.

M.S.