Milano, arrestato rapinatore seriale di escort

A Milano qualche giorno fa è stato arrestato un rapinatore seriale di escort: le contattava sui siti internet per poi aggredirle in casa. 

Femminicidio
(pixabay)

Nei giorni scorsi la polizia di Milano ha arrestato un pregiudicato ventisettenne pakistano, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Milano. Il giovane è accusato di tentato omicidio ai danni du una ragazza di 30 anni, russa. Da quel che è emerso dalle indagini, l’uomo sarebbe un rapinatore seriale di escort con numerosi precedenti.

Leggi anche >>> Canada, uccide tutta la famiglia e il motivo è assurdo

Rapinatore seriale di escort, che cosa è accaduto

Polizia Postale
Polizia Postale (web)

Secondo le indagini condotte dalla squadra mobile milanese, coordinata dal Pm Francesco Cajani, l’uomo durante un pomeriggio dello scorso 20 agosto avrebbe contattato la donna su un sito di incontri per adulti. Dopo averle dato appuntamento, l’avrebbe aggredita con una spray urticante in un appartamento in zona Porta Venezia, Milano. La giovane donna russa per sfuggire all’aggressione si è buttata giù dalla finestra del primo piano fratturandosi il bacino e alcune costole.

Grazie alla presenza di numerose telecamere sia pubbliche che di esercizi commerciali nelle vicinanze, hanno permesso di poter ripercorrere il tragitto di fuga dell’aggressore, arrivando così fino a Stazione Centrale dove l’uomo ha preso un treno diretto verso Roma Termini.

Ti potrebbe interessare anche >>> Usa, trova pistola e si spara: bambino muore durante la sua festa di compleanno

Omicidio
Omicidio (Getty Images)

Le successive indagini hanno permesso di identificare l’uomo. Un ventisettenne pakistano con numerosi precedenti per rapine ai danni di prostitute dell’Est Europa che avrebbe commesso a Roma durante il 2016. Era stato arrestato già due volte e dopo essere fuggito dai domiciliari ha trovato rifugio in Francia. Qui era poi stato fermato in esecuzione di un mandato di arresto europeo, e successivamente estradato in Italia. Visti i suoi precedenti sono ancora in corso ulteriori indagini per verificare la presenza di ulteriori vittime a Milano.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter.