Attentato a Nizza : l’urlo della madre prima di morire, “Ho un messaggio per i miei figli”

Ieri un attentato a Nizza ha agitato i cittadini e ha portato via la vita a tre persone. Le parole prima di morire di una delle vittime sono toccanti

attacco
Attentato (foto dal web)

Una delle tre vittime dell’attentato di Nizza era una giovane mamma, di appena 30 anni e con due figli piccoli. Accoltellata alla gola è riuscita a scappare dalla chiesa e di fronte a un bar è stata soccorsa da alcuni passanti. Li ha guardati, con un filo di voce ha sussurrato: “Dite ai miei bimbi che li amo” ed è spirata fra le loro braccia. Il drammatico racconto testimonia solo in parte la tragedia avvenuta ieri nella città francese.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Attacco vicino alla chiesa di Notre Dame, gli ultimi aggiornamenti

Attentato a Nizza, cosa è successo e chi è l’aggressore

attentato a nizza
Nizza (foto dal web)

Il 29 ottobre nei pressi della chiesa di Notre Dame è avvenuto un attacco contro l’Arma bianca che ha visto il Paese in panico e tre vittime. L’aggressore, il 21enne tunisino Brahim Aoussaoui, è stato fermato dalla polizia e trasportato in ospedale. Agli inquirenti ha detto di aver agito da solo. Secondo le autorità, l’uomo sarebbe  sbarcato pochissimo tempo fa a Lampedusa. Gli inquirenti hanno rilevato le sue impronte digitali per risalire alla sua esatta identità. “L’autore dell’attentato – ha riferito il sindaco Christian Estrosi – mentre veniva medicato dopo essere stato ferito dalla polizia, continuava a gridare senza interruzione Allah Akbar”. Tra gli effetti personali del killer sono stati ritrovati due telefoni cellulari e un Corano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Grave incidente tra scooter ed auto: muore ex poliziotto di 61 anni

attentato
Nizza (foto dal web)

Emmanuel Macron ha definito l’episodio come “un attentato terroristico islamista” e ha garantito il sostegno ai cattolici da tutto il Paese. Inoltre ha annunciato il passaggio da tremila a settemila dei militari dell’operazione “Sentinelle”, preposta alla sorveglianza armata antiterrorismo ad opera dell’esercito.

Se vuoi essere sempre informato in tempo reale e sulle nostre notizie di gossip, televisione, musica, spettacolo, cronaca, casi, cronaca nera e tanto altro, seguici sulle nostre pagine Facebook, Instagram e Twitter